Crescita Tre società su cinque si occupano di informatica

La liason d'amour tra donne e tecnologia emerge anche da recenti indagini della Camera di Commercio di Milano che, dati del Registro Imprese alla mano, si è messa a fare i conti. Sono oltre 31mila e trecento le imprese femminili attive nel settore dell'high-tech in tutta Italia. In testa alle regioni dove l'impresa tecnologica è più rosa svetta la Lombardia (con 7.463 imprese, quasi il 24% del totale), seguita dal Lazio, dal Piemonte e dal Veneto. Tre imprese femminili high-tech su cinque si dedicano al settore informatico mentre solo una su cinque alla fabbricazione o alla riparazione di macchinari e apparecchiature: tecnologiche sì, ma anche creative, queste donne d'impresa. A Milano, cambio della guardia al vertice di molte imprese in settori tradizionalmente maschili: fra i titolari di ditte informatiche e servizi web le donne sono la metà e nell'ultimo anno la presenza di «aziende in rosa» è aumentata nella «capitale morale» d'Italia del 5 per cento.