«Crescono le aggressioni di gruppo»

Il servizio soccorso violenze sessuali (Svs) della clinica Mangiagalli testimonia un dato preoccupante: «Sono in aumento le violenze di gruppo» ha dichiarato la direttrice del centro di via Commenda Alessandra Kustermann. Nei primi otto mesi dell'anno, infatti, su un totale di 19 violenze sessuali avvenute per mano di sconosciuti nella sola città di Milano, in 7 casi la vittima è stata aggredita da più di un uomo, quindi nel 37 per cento dei casi.
«Nel 2005 invece - prosegue la Kustermann - su 32 casi di violenza da parte di sconosciuti passati dal Soccorso, lo stupro di gruppo ha riguardato il 25 per cento di questi casi, coinvolgendo quindi 8 donne. La violenza di gruppo quest'anno è aumentata quindi del 12 per cento. Se analizziamo la totalità dei casi registrati dal centro nell'arco di dieci anni di attività, ben 2.207, gli aggressori italiani costituiscono la categoria più rappresentata - spiega la Kustermann -. Ma se si restringe il raggio alla sola città di Milano, gli aguzzini sono principalmente stranieri».