Criminali scatenati a Sampierdarena

È un bollettino di cronaca nera quello che si è registrato a Sampierdarena nella giornata e nella notte di ieri. In via Molteni un’ubriaca ha dato in escandescenza all’interno del proprio appartamento, tanto da spingere alcuni vicini a chiamare la polizia. Alla vista degli agenti la donna, 39 anni, ha lanciato contro di loro un grosso televisore e si è chiusa in camera, prima di afferrare un coltello da cucina cercando di colpire i poliziotti. Non riuscendo nel suo intento si è avvicinata alla finestra manifestando intenzioni suicide. Immediatamente bloccata è stata condotta all’ospedale Villa Scassi di Sampierdarena, non senza dimenarsi e dopo aver colpito un agente con un pugno al volto. La donna è stata denunciata per violenza, minaccia, resistenza a pubblico ufficiale, lesione personale e ubriachezza. Caccia aperta anche agli spacciatori: due di loro stavano passando in via Pacinotti quando, alla vista dei carabinieri, hanno tentato di fuggire uno a piedi, l’altro a bordo del mezzo. I due, un tunisino di 36 anni ed un italiano di 20, sono stati raggiunti e bloccati dai carabinieri.