Crippa porta a Milano tutti i profumi del tartufo di Alba

La loro morte sarebbe su due uova al burro, ma se lo chef è un concentrato di bravura e personalità come Enrico Crippa del Piazza Duomo di Alba è quasi scontato che il tartufo bianco venga interpretato in maniera creativa. In ogni ingrediente c’è ben più di un’unica chiave di lettura, dipende dall’abilità del cuoco individuarle.
Per le cene di Identità Golose, Crippa sarà al Westin Palace, in piazza della Repubblica a Milano, lunedì 17 dicembre (e un mese dopo, il 14 gennaio sarà la volta di Davide Oldani) con i suoi piatti e i vini dei Ceretto, compreso il Barolo Bricco Rocche 2000 che bagnerà gli Agnolotti di farina di nocciole al seiras del fen, essenza di testun e tartufo bianco di Alba; l’Infusione di aigo bollido, pare, burro d’alpeggio, plaisentif (è una toma) e tartufo; il Guanciale di bue grasso di Carrù brasato al Barolo.
La cena sarà aperta da Ganache di fegatini di coniglio e cioccolata gianduia, nocciole caramellate e tartufo e si chiuderà con il 100x100 latte. Prezzo tutto compreso 240 ; informazioni 800.825144.