Criscito in extremis Palermo battuto

Genova Un gol di Criscito regala al Genoa un’importante vittoria contro il Palermo e consente alla squadra di Gasperini di consolidare il quarto posto in classifica. Al Ferraris finisce 1-0: decisivo il gol del difensore a due minuti dalla fine. I rossoblù salgono a 40 punti in classifica e allungano sulla Roma, quinta a -3 dopo il mezzo passo falso contro la Reggina. Il match si accende al 35’, quando il Genoa va vicinissimo al gol con Criscito: il difensore detta il triangolo a Milito e va alla conclusione di punta centrando il palo alla sinistra di Amelia. Al 41’ è il portiere dei siciliani a dire no a Jankovic, autore di una rovesciata da applausi. E prima dell’intervallo, i liguri colpiscono il secondo legno: sul corner battuto dalla destra, Biava va di testa e centra la traversa. Dopo una chiusura provvidenziale di Kjaer su Milito in avvio di ripresa, il Genoa rischia grosso al 60’ su un colpo di testa di Simplicio deviato in corner da Rubinho. Ma la pressione dei liguri dà i suoi frutti all’88’. Il Genoa trova il gol-vittoria con Criscito: sul cross basso dalla destra di Jankovic, Amelia esce a vuoto e il difensore rossoblù deposita nella porta sguarnita. Singolare episodio all’epilogo della gara. Un fischio dagli spalti ha tratto in inganno i giocatori delle due squadre. I calciatori stavano imboccando gli spogliatoi sul risultato di 1-0 per i rossoblù, ma l’arbitro Trefoloni ha richiamato tutti in campo perché non era stato lui a decretare la fine. Le due squadre quindi hanno giocato un altro paio di minuti ma il risultato non è cambiato.