Crisi, il Cav: "Mercoledì parlerò alla Camera"

Il presidente del Consiglio potrebbe riferire in Parlamento questo mercoledì. Il premier dopo la richiesta formale inviata sabato dai capigruppo del Pd ha confermato ai presidenti di Camera e Senato di poter intervenire sulla situazione economica prima alla Camera e poi al Senato. <strong><a href="/interni/crisi_giovedi_governo_vede_parti_sociali/01-08-2011/articolo-id=537997-page=0-comments=1" target="_blank">Giovedì l'incontro con le parti sociali </a></strong>

Roma - Il cavaliere rompe il silenzio. Silvio Berlusconi, potrebbe riferire in Parlamento il 3 agosto. Secondo fonti interne al Pdl, il premier, dopo la richiesta formale inviata sabato dai capigruppo del Pd, Dario Franceschini e Anna Finocchiaro, ha confermato ai presidenti di Camera e Senato, Gianfranco Fini e Renato Schifani, di poter intervenire il aula sulla sulla situazione economica mercoledì prima alla Camera e poi al Senato. 

Giovedì le parti sociali "Il presidente del Consiglio ha dato una disponibilità piena sia al confronto parlamentare che con le parti sociali", per cui dopo l’informativa al Parlamento, che dovrebbe svolgersi mercoledì, "giovedì Berlusconi parteciperà all’incontro con la Confindustria, con i sindacati e con le parti sociali". Lo rende noto il capogruppo del Pdl alla Camera, Fabrizio Cicchitto.