Crisi dei reality in calo anche «l’Isola»

Tre indizi, anzi quattro, fanno una prova. Mercoledì la seconda puntata dell’Isola dei famosi ha avuto una notevole flessione totalizzando il 20,7% di share. E questo, nonostante la Tv di Stato le avesse spianato la strada (su Raiuno c’era Super Quark che si è fermato all’11,8%). La vittoria è andata a Canale 5 dove la fiction L’onore e il rispetto continua a mietere successi con il 23%. Certo, per Raidue il risultato del reality condotto da Simona Ventura è sempre grasso che cola: infatti è ampiamente sopra la media di rete. Però si deve notare che l’ascolto è inferiore di tre punti e mezzo rispetto alla serata di esordio della settimana scorsa e di quasi otto punti rispetto alla seconda serata andata in onda lo scorso anno. Dunque, anche la serata di mercoledì dimostra quello che ormai si ripete da giorni: il pubblico manda segnali di stanchezza da reality e varietà e si rifugia nella fiction, nei telefilm e nelle partite di calcio: Sky, con il turno infrasettimanale di serie A, ha ottenuto l’ottimo ascolto del 9,8%. Ricordiamo la sequenza delle ultime serate: domenica il boom del telefilm di Italia Uno Dr House, lunedì il brutto esordio del reality Circus di Canale 5, martedì il tonfo di Miss Italia di Raiuno e mercoledì la flessione dell’Isola. Sulla fuga del pubblico dalla tv generalista riflettono il direttore di Raidue Antonio Marano e Giorgio Gori, produttore con la Magnolia dell’Isola. «È andata meglio del previsto - commenta Gori -. Il turno di serie A ha raddoppiato l'ascolto delle altre Tv (ieri complessivamente al 21%) e rubato pubblico un po’ a tutti. La flessione è contenuta (300mila spettatori rispetto alla serata d’esordio) e l'Isola si conferma il reality più seguito e amato dal pubblico». Spiega Marano: «Mercoledì Rai e Mediaset insieme si sono fermate al 79%, per la prima volta sotto l'80%. In questo contesto, l’Isola regge bene, perdendo il pubblico maschile che ha preferito il calcio». Piena fiducia nella conduttrice Simona Ventura: «È la numero uno».