Crisi, la Diocesi: oltre tre milioni per il fondo famiglia-lavoro

Al 5 marzo - cioè a due mesi e mezzo dal lancio dell’ iniziativa, annunciata la notte di Natale dall’arcivescovo di Milano, cardinale Dionigi Tettamanzi - il bilancio provvisorio della raccolta nata «per dare una mano a chi perde il lavoro» ha registrato un totale di 3.115.000 euro.

La Diocesi ha fatto sapere che il canale costituito dalle offerte provenienti da parrocchie e privati ha pareggiato lo stanziamento iniziale deciso dal cardinale Tettamanzi (un milione di euro) e il successivo contributo concesso dalla Fondazione Cariplo (sempre un milione).

La raccolta, quindi, procede, e la Diocesi ha ricordato che costituisce solo una delle due direttrici lungo le quali si muove il progetto diocesano. L’altra è di taglio educativo-formativo e in questo senso sono ormai alle porte gli incontri formativi promossi dalla segreteria del Fondo nelle sette zone pastorali della Diocesi, rivolti ai decani proprio per illustrare finalità, criteri e procedure di accesso al Fondo.