Crisi e affari A Genova è boom di vendite di case in nuda proprietà

Stritolate da mutui e prestiti o, nel peggiore dei casi, gravate da ipoteche sui propri immobili, sempre più famiglie genovesi ricorrono alla soluzione della nuda proprietà. Negli ultimi sei mesi, anche da quando si è aperta una profonda crisi finanziaria ed economica, il volume di affari è aumentato di oltre il 30 per cento.
La nuda proprietà è sempre più vissuta come un’ancora di salvezza per chi vende la propria casa, perché consente di ricevere un pagamento in contanti e, conseguentemente, di liberarsi di mutui e prestiti, o di risolvere le pendenze relative alle ipoteche. Con la garanzia, per giunta, di poter continuare a vivere nella propria casa per tutta la durata della vita. L’aumento del 30% è confermato dall’Agenzia Sicasa: «Nel 2008 sono cresciuti, in materia di nuda proprietà, sia i venditori che, di conseguenza, i compratori. È diventato un vero business sia per chi compra, sia per chi vende»