Crisi economica, Forza Italia vuol capire se il Comune ha investito in «derivati»

Le ripercussioni della grave crisi economica internazionale si avvertono, da tempo, anche in Italia, e diventano ancora più pesanti in questi giorni, in cui la Borsa è caratterizzata da ampie oscillazioni e viene meno la fiducia degli investitori. In questo scenario senza dubbio allarmante, occorre vigilare per evitare conseguenze nefaste sui cittadini di amministrazioni che abbiano investito in derivati (gli strumenti finanziari all’origine della «tempesta»). Un intervento in tal senso è sollecitato da Raffaella Della Bianca, capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale. In particolare, l’ingegnere Della Bianca si rivolge con un’interrogazione al presidente dell’assemblea, l’avvocato Giorgio Guerello, affinché intervenga nella seduta del prossimo consiglio comunale proprio «in relazione alla gravissima crisi finanziaria internazionale che rischia di trascinare in guai seri gli enti locali italiani che hanno investito in derivati». Raffaella Della Bianca, inoltre, chiede che «l’amministrazione riferisca immediatamente al consiglio su quale sia l’esposizione del Comune di Genova circa i suddetti derivati», onde fugare i dubbi sulle conseguenze della crisi finanziaria a livello locale.