Crisi, Marcegaglia: "Dal governo alle pmi 70 miliardi di crediti"

Dal governo 1,3 miliardi per le pmi. Marcegaglia: &quot;Con questo fondo di garanzia sarà possibile garantire 60-70 miliardi di euro di crediti&quot; e sulle critiche all'esecutivo: &quot;Alcuni soldi sono veri&quot;. Il Quirinale e Palazzo Chigi: &quot;Serve una risposta forte alla recessione&quot;. Draghi alla Camera: <strong><a href="/a.pic1?ID=336953" target="_blank">&quot;No alle ingerenze politiche sul credito alle imprese&quot;</a></strong>

Roma - Il Governo approverà a breve un fondo di garanzia per le piccole e medie imprese di 1,3 miliardi di euro. "Con questo fondo di garanzia sarà possibile garantire 60-70 miliardi di euro di crediti". Lo afferma la Presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, al termine dell’incontro con il Governo a Palazzo Chigi. La Marcegaglia è tornata anche sulle critiche mosse all'esecutivo sabato da Cernobbio: "Alcuni soldi sono veri. Su alcuni punti abbiamo visto soldi veri. Ad esempio sul fondo di garanzia e sulla compensazione fra crediti e debiti di imposta".

Napolitano: "Ue risponda con forza" "L’Unione Europea deve rispondere con forza e in maniera coordinata alla crisi economica". Lo chiedono il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano e il capo del governo, Silvio Berlusconi che oggi - assieme a una delegazione di ministri - si sono incontrati a colazione per discutere dei principali temi del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles e in particolare della crisi economica e della preparazione del G20 in programma a Londra il prossimo 2 aprile. Napolitano e Berlusconi, assieme ai ministri degli Esteri, Franco Frattini, dell’Economia, Giulio Tremonti, dello Sviluppo economico, Claudio Scajola, delle Politiche comunitarie, Andrea Ronchi, e al sottosegretario alla presidenza, Gianni Letta, hanno infatti convenuto "sulla necessità di una azione incisiva e coesa da parte dell’Unione europea per far fronte alla crisi e per garantire l’ordinato ed equilibrato operare dei mercati finanziari a sostegno dell’economia".