La crisi non c’è, la Borsa incassa 41 miliardi

Della crisi sbandierata dalla sinistra non sembrano accorgersene le aziende italiane. Piazza Affari che archivia infatti il 2005, secondo i conti di Milano Finanza - con oltre 41 miliardi di euro di profitti netti in aumento del 61% rispetto all’anno precedente. Una montagna di soldi che mette in evidenza il buono stato di salute delle nostre aziende. A tirare la volata il settore bancario che ha fatto registrare risultati record, boom dei titoli legati al petrolio. Il vice ministro Adolfo Urso spiega che sono solo «menzogne elettorali» quelle che dipingono un’Italia in declino.