Le crisi di nostalgia di Enrico Letta

Il vicesegretario del Pd Enrico Letta, nelle settimane precedenti al voto di sfiducia, si era ritagliato un suo spazio di visibilità politica chiedendo un non meglio precisato «super-Ciampi che tiri fuori l’Italia dal pantano». Spiazzato dal voto che ha rinnovato la fiducia a Berlusconi, Letta ha dovuto riaccendere il suo estro e mettere da parte la sua prima idea, per proporre un «nuovo-Prodi», per «riportare al centro l’investimento sul sapere e costruire un fisco che aiuti chi ha voglia di fare». Tempo una settimana e pretenderà un ultra-De Gasperi, magari per portar l’Italia fuori dalla guerra.