Crisi superata al Comune di Fiumicino: CdL più unita

Giro (Forza Italia): «Soddisfatti dall’esito di questa verifica»

Dopo tre mesi di verifiche, polemiche e la recente minaccia di dimissioni del sindaco, nel comune Fiumicino la maggioranza di centrodestra ritrova compattezza ed esce dalla crisi. In vista un riassetto della giunta. «Grazie al ritrovato senso di responsabilità dei partiti possiamo impegnarci a lavorare per il territorio fino alla fine della legislatura ed anche oltre - spiega il sindaco Mario Canapini, dopo un vertice di maggioranza che ha sancito la ritrovata unità politica -. Abbiamo deciso per una rimodulazione leggera degli assetti di giunta che non stravolge l’impianto amministrativo». «La città - aggiunge - ha ancora bisogno di tante cose, e l’amministrazione deve saper rispondere alle esigenze dei cittadini. Con la fine del confronto interno tra i partiti si apre dunque una nuova fase che porterà, da qui al 2008, a scelte importanti per la collettività, a cominciare dal Bilancio che è di prossima discussione».
Soddisfazione da parte di Francesco Giro, coordinatore regionale di Forza Italia del Lazio e Alfredo Antoniozzi coordinatore provinciale di Roma per il quali: «La brillante conclusione della verifica politica a Fiumicino deve spronare il centrodestra ad affrontare con rinnovato slancio la prossima competizione elettorale nella provincia di Roma e nel Lazio. Bracciano, Castel Gandolfo, Formello, Valmontone, Tarquinia, Ladispoli sono solo alcuni dei Comuni dove dovremo dimostrare compattezza e soprattutto capacità di proposta per presentarci agli elettori con le carte in regola, pronti a varare nuove esperienze di governo del territorio, che siano stabili e condivise. Fiumicino deve diventare un esempio di ciò che la politica riesce a fare quando sulle ragioni di parte e di partito prevalgono quelle della buona amministrazione. Per questo ci metteremo subito al lavoro con i colleghi Luciano Ciocchetti e Francesco Aracri e con tutti i responsabili regionali e provinciali dei partiti minori che vorranno contribuire ad aprire una nuova stagione politica sul territorio del Lazio».
Un plauso per la ritrovata unità anche da parte del segretario regionale dell’Udc Luciano Ciocchetti: «Forze partitiche locali, provinciali e regionali hanno lavorato insieme, e con le liste civiche, per trovare una soluzione che ricomponesse il quadro politico di Fiumicino. Con buon senso di tutti, è stata trovata la strada per non interrompere un’esperienza di buon governo che sta trasformando il comune di Fiumicino in una città». «Un risultato importante - aggiunge Ciocchetti - anche in vista della prossima tornata amministrativa che potremo affrontare con la stessa squadra».
Il segretario ascrive il merito del superamento dell’impasse amministrativa in particolare «al sindaco Canapini che con capacità ed esperienza politica ha saputo ricomporre questioni meramente locali che avevano portato frizioni in seno alla maggioranza». «Ora - conclude - auspichiamo tutti una celere ripresa dell’attività amministrativa che, nell’ultimo anno e mezzo di consiliatura che resta, porti all’attuazione del programma».