Crisi, tagliati 24 rating: banche italiane nel mirino Downgrade pure per Fiat

Standard and Poor's taglia il
rating di 24 banche e istituzioni finanziarie italiane a causa
dei rischi sull'economia e il debito sovrano. Fitch, invece, taglia il rating a lungo
termine di Fiat Spa

Standard and Poor's ha tagliato il rating di 24 banche e istituzioni finanziarie italiane a causa dei rischi sull'economia e il debito sovrano. L'agenzia di rating ha fatto sapere che fra le banche vi sono Mps, Ubi e Banco Popolare, mentre ha onfermato il rating di 19 banche fra cui Intesa Sanpaolo e Unicredit. Fitch ha, invece, tagliato il rating a lungo termine di Fiat Spa da "BB+" a "BB", rimuovendolo dal watch negative ma confermando l’outlook negativo, e conferma il rating a breve termine a "B".

I rating Fiat, spiega Fitch in un comunicato, sono basati sul profilo di credito del Lingotto in chiave "standalone", ma includono comunque i rischi di breve termine derivanti dall’aggregazione con Chrysler in un contesto sempre più difficile per il gruppo. Il gruppo di Detroit ha un profilo di credito più debole rispetto a Fiat ma il Lingotto potrebbe beneficiare effetti positivi nel medio-lungo termine.