Crisi, vertice concluso tra il Cav e Napolitano Ipotesi Cdm per domani

Concluso il vertice al Quirinale con il premier. Napolitano è rientrato dalle vacanze per essere aggiornato sulla manovra anti crisi. Il capo dello Stato ha incontrato anche Bersani e Casini

Roma - Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha interrotto le sue vacanze a Stromboli per rientrare nella Capitale ed essere aggiornato sulla manovra anti crisi che, dopo l'incontro di ieri con le parti sociali, il governo sta definendo in queste ore. Si è concluso il vertico tra Napolitano, il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, il sottosegretario Gianni Letta e il ministro per l’Economia Giulio Tremonti. Successivamente il capo dello Stato ha parlato con il leader del partito democratico Pierluigi Bersani e dopo con il leader dell'Udc, Pier Ferdinando Casini. In rientro anticipato a Roma anche il presidente del Senato Renato Schifani mentre quello della Camera Gianfranco Fini è già a Montecitorio per l’audizione di Tremonti in parlamento.

Ipotesi Cdm per domani Da indiscrezioni trapela che il Cdm si terrà tra domani sera e sabato mattina e comunque a mercati borsistici chiusi. Domani a mezzogiorno invece, a Palazzo Chigi, si terrà l’incontro tra governo, comuni, regioni e province per discutere delle misure contenute del decreto anticrisi a cui sta lavorando l’esecutivo 

Schifani: presto a lavoro Le Commissioni del Senato cominceranno subito dopo Ferragosto l'esame del provvedimento sulla manovra economica che il governo si accinge a varare. Lo ha dichiarato il presidente del Senato Renato Schifani nel corso del colloquio avuto nel pomeriggio con Giorgio Napolitano. Schifani ha convenuto inoltre con il Capo dello Stato la necessità di un confronto aperto tra tutte le forze politiche e sociali.