«Le critiche ci stimoleranno»

Il «principio» da cui dice di partire è «il motto di un grandissimo statista americano, che afferma che se sei il capo e tutti ti danno ragione, vuol dire che stai sbagliando qualcosa». Il neo comandante dei ghisa Emiliano Bezzon per il suo incarico si augura «di fare il più possibile per accontentare tutti i miei vigili. Io li vedo veramente come “i miei vigili”, e mi piacerebbe che diventassero tali anche per ogni milanese, vorrebbe dire che abbiamo raggiunto il massimo di stima, simpatia ed efficienza». In questi anni, ammette, «la polemica c'è stata e continuerà ad esserci, ma è stata sempre costruttiva, ha stimolato a fare cose nuove, diverse, sempre più importanti. Il dialogo con le istituzioni c'è sempre stato e mi auguro continuerà sempre più serrato anche con la nuova amministrazione, se io avrò il privilegio di continuare a comandare questo corpo. Il dialogo anche con le istituzioni di zona e i comitati comporta molta fatica ma è l'unica strada per lavorare bene».