Una croce celtica nel commissariato

È rimasta lì l’intero 1° maggio, una delle massime festività «rosse», ben visibile dalla strada con i passanti che strabuzzavano gli occhi. Non capita spesso infatti di vedere, anche se attraverso la finestra, una croce celtica appesa alla parete di un commissariato. Per la precisione quello di Città Studi, tranquillo quartiere milanese. Così qualcuno l’ha fotografata e fatta girare in internet. «L’avevano appena sequestrata insieme a una mazza e appesa al muro per fotografarla. Poi è rimasta lì, dimenticata» spiegano dal commissariato. Ma il questore ha ugualmente avviato un’inchiesta.