La crociera sui Navigli fa il tutto esaurito

Bambini e famiglie: «Vogliamo vedere la città dall’acqua»

Roberta Cassina

I milanesi non si lasciano sfuggire l’ultima novità natalizia del Naviglio Grande: la «Navigazione turistica sperimentale». Ieri, prima domenica di servizio per la motonave Colombo, già si registrava il tutto esaurito per le minicrociere. All’imbarcadero in Alzaia Naviglio Grande 66 si incontrano famiglie che riscoprono quanto siano suggestivi i luoghi nei quali abitano. Il piccolo battello permette di ammirare da vicino alcune tappe della vita quotidiana dei nostri avi: il vicolo dei Lavandai, la Chiesa di San Cristoforo e la Darsena. «Viviamo sui Navigli da tanti anni eppure i miei figli non avevano mai visto una chiusa in funzione. Questo pomeriggio è stato per loro un’occasione imperdibile» confida Paolo, padre di due bambini che si agitano ancora sul battello. La motonave arriva infatti alla prima chiusa del Naviglio Pavese ora perfettamente funzionante. Il successo decretato dalle 30mila prenotazioni in primavera-estate hanno convinto Navigli Lombardi a riproporre l’iniziativa in una magica atmosfera invernale. Il percorso può essere personalizzato da visite guidate per Milano e cene nei più esclusivi locali meneghini. Completamente dedicato ai bambini «Reporter per un giorno»: concorso di scatti stampati in tempo reale e subito esposti, realizzati con fotocamere messe a disposizione dal Centro Commerciale Milanofiori di Assago. Professionisti e giornalisti assegneranno la palma del vincitore al clic che meglio saprà restituire l’atmosfera incantata dell’Alzaia «dal basso». Per informazioni www.navigamilano.it