Il Crocifisso di Michelangelo entra alla Camera

Un Crocifisso entra alla Camera e si mette in mostra per un mese in una delle sale più belle di Montecitorio. Si tratta di un’opera attribuita a Michelangelo Buonarroti, recentemente acquistata dallo Stato. La mostra, dal titolo «Michelangelo giovane, il Crocifisso ritrovato», sarà inaugurata dal presidente della Camera Gianfranco Fini e dal ministro del Beni culturali Sandro Bondi, martedì 23. L’opera verrà esposta nella sala della Regina fino al 23 gennaio 2009.
L’eccezionalità del Crocifisso è data dalle sue proporzioni perfette iscrivibile in un cerchio e in un quadrato come il celebre uomo vitruviano e dalla correttezza anatomica nonché dalla qualità scultorea che tanto ha caratterizzato l’arte di Michelangelo giovane. Figura di concezione grandiosa e nobile, vigorosa e insieme delicata, curata nel dettaglio, il «Cristo crocifisso» si impone con la maestà e l’intensità di una scultura monumentale propria della lavorazione michelangiolesca.