Crolla una baracca, rientra l’allarme: «È disabitata»

Ha creato grande allarme ieri mattina il crollo di una baracca in via Chiese, alla Bicocca, al confine tra il comune di Milano e quello di Sesto San Giovanni. Per fortuna si è trattato di timori del tutto ingiustificati. Poco dopo le 13, infatti, un uomo straniero ha telefonato al 118 spiegando che la baracca era crollata e che sotto le macerie c’era una famiglia con diversi bambini.
Sul posto si sono precipitate le ambulanze, insieme alla polizia e diversi mezzi dei vigili del fuoco, che hanno cominciato a scavare, senza però trovare nulla. Poco dopo è stato chiarito che l’uomo che aveva avvertito il 118 sapeva che c’era una famiglia che viveva in quella struttura, fino a qualche tempo fa. Così, quando ha visto le macerie, ha temuto che chi ci abitava fosse stato travolto dal crollo, si è spaventato e ha chiamato i soccorsi.
Più tardi, a lavori quasi ultimati, è stato lo stesso comando dei vigili del fuoco a confermare che sotto le macerie non era stato trovato nulla, tanto meno dei cadaveri.
I lavori di sgombero delle macerie in via Chiese sono andati avanti per tutto il pomeriggio.