Crolla il tetto di un asilo ristrutturato tre anni fa

Via Martiri di Cefalonia: all’asilo crolla parte del tetto dell’atrio d’ingresso. Provvidenzialmente a scuola chiusa. Strage sfiorata a San Donato Milanese alla scuola materna Uno, costruita nel 1976. Si è accorto di tutto il personale parascolastico che ieri mattina puntuale, alle 8, è arrivato alla struttura per aprire i battenti. E ha trovato parte della controsoffittatura del salone d’entrata, adibito anche a luogo di ricreazione, ma anche diversi mattoni forati del tetto precipitati a terra, con polvere e calcinacci dappertutto. Immediata l’allerta alla direttrice della scuola di gestione comunale, Fiorita Tirone, che ha, poco dopo, disposto l’immediata chiusura dei locali e la decisione rimarrà valida, con tutta probabilità, fino alla fine dell’anno scolastico. Quindi fino a fine giugno. Perché ora si teme che l’intero tetto sia a rischio. Oltre alla riparazione del danno, infatti, è già stata chiesta la verifica dell’intera copertura. Non si sa, ovviamente, se il crollo si sia verificato sabato, domenica o proprio ieri mattina, magari qualche minuto prima dell’apertura della materna. Certo è che tecnici comunali si sono recati immediatamente sul posto per redigere il verbale sui fatti e che il sindaco della città, Mario Dompè, ha già assicurato il suo esposto in procura della Repubblica, perché sui fatti venga fatta luce. Tuona, infatti, il primo cittadino: «Purtroppo abbiamo ereditato una città in pessimo stato. Ogni giorno ci troviamo a dover rincorrere problemi preesistenti alcuni dei quali molto gravi. Quando eravamo all’opposizione abbiamo portato avanti una battaglia proprio sulle condizioni in cui si trovava quella scuola. Poi la ristrutturazione del 2006. E proprio su quei lavori desideriamo si vada a fondo per capire se sia stato eseguito tutto come si doveva». La nuova sistemazione dei bambini frequentanti verrà resa nota nelle prossime ore.