Crolla la tettoia: ucciso operaio Gravissimo il collega

Un operaio è morto e un altro è rimasto gravemente ferito ieri in un incidente avvenuto in un cantiere a Borso del Grappa.
I due erano sopra al tetto di un capannone in costruzione quando la copertura ha ceduto facendoli precipitare da un’altezza di una decina di metri. La vittima si chiamava Gian Paolo Vernocchi, aveva 51 anni e abitava a Bologna. Il suo collega ferito è Alessandro Landini, 53 anni, residente a Pianoro, sempre nel Bolognese: ha riportato una serie di lesioni alle gambe e al torace ed è ricoverato al reparto di terapia intensiva dell’ospedale «Cà Foncello» di Treviso. Entrambi dipendenti dell’azienda «Gico System», di Zola Pedrosa (Bologna), erano intenti ad eseguire interventi di manutenzione al tetto di una struttura industriale appartenente alla ditta «M.B.» di Borso del Grappa. Le cause del cedimento della copertura sono al vaglio dei vigili del fuoco e dei tecnici Spisal. Dall’inizio dell’anno sono già 624 le persone morte sul lavoro.