Crollano i prezzi delle case: in centro meno 3,1 per cento

La crisi economica mondiale coinvolge anche il mercato immobiliare milanese. Nel primo semestre 2008 le quotazioni sono diminuite del 2,2% con punte del 3,8 e 3,1 nelle macroaree Bovisa-Sempione e Centro. Per appartamenti «di qualità» in via Montenapoleone i prezzi oltrepassano comunque i 12.000 euro al metro quadro, in corso Magenta i 9.000 e in via Washington i 7.000. Tra le otto macroaree definite nella ricerca di Tecnocasa la sola che ha registrato un aumento dei prezzi, anche se modesto (+0,5%) è Navigli-Famagosta. Secondo gli esperti la situazione evolverà negativamente nel 2009 quando le banche stringeranno i cordoni della borsa e sarà più difficile ottenere un mutuo per chi non ha tutte le carte più che in regola.
Vacche magre anche per gli agenti immobiliari milanesi: «È ormai praticamente impossibile percepire la piena commissione sulla transazione».