Crollo del Museo del Mare: 5 rinviati a giudizio

Processo in tribunale il 2 maggio per coloro che sono stati ritenuti i responsabili del crollo del costruendo Museo del Mare (8 novembre 2003), che causò la morte dell’operaio albanese Albert Kolgiesa e il ferimento di cinque compagni di lavoro. Ieri il giudice Vincenzo Papillo ha rinviato a giudizio cinque dei 13 indagati. Essi sono: i due progettisti spagnoli Guillermo Vasquez Consuegra e Jesus Jemenez Canas (per quest’ultimo il pm Sergio Merlo aveva chiesto «il non luogo a procedere»), il progettista genovese Andrea Pepe, incaricato della direzione dei lavori strutturali ,il direttore tecnico del cantiere Vincenzo Papaluca e il collaudatore in corso d’opera Aldo Signorelli. Prosciolti , invece, «per non aver commesso il fatto»: Paolo Rossi, presidente della «Galata», Andrea Musso, presidente della «Vecchia Darsena» e Massimo Lorenzini (ditta fornitrice). Archiviata la posizione dell’architetto Paolo Insogna e dei tecnici, Schincaglia, Fenaroli, Quadrenghi e Brunella.