Il crollo di Vallourec trascina in basso la rivale Tenaris

Tenaris maglia nera delle «blue chip», in calo del 3,4%, all’interno di un listino sostanzialmente piatto. Le azioni del gruppo,che produce tubi in acciaio senza giunture per il settore petrolifero e che martedì aveva limitato i danni rispetto al listino, perdendo l’1,45%, hanno risentito del tonfo a Parigi della concorrente Vallourec, leader mondiale del settore, che ha lasciato sul terreno oltre l’8% dopo la pubblicazione dei conti 2007. Nonostante vendite leggermente superiori alle attese, gli analisti, alla luce dell’evoluzione dei margini, si interrogano sui futuri livelli di redditività della società francese, che potrebbe essere salvata solo con un significativo aumento dei prezzi dei tubi in acciaio, ossia la materia prima su cui si basa anche l’attività di Tenaris.