Fra cronaca e Storia

Giampaolo Pansa è nato a Casale Monferrato nel 1935. Dopo aver esordito nel giornalismo a «La Stampa» di Torino, ha lavorato a «Il Giorno», al «Corriere della Sera», a «Panorama», a «La Repubblica» con Eugenio Scalfari («per quasi quattordici anni. Il primo da inviato, gli altri da vicedirettore a fianco di Rocca. Non mi era mai successo di restare tanto a lungo in un quotidiano», dice) ed è stato condirettore de «L’Espresso». Oggi scrive per «Il Riformista». Ha pubblicato numerosi saggi e romanzi di grande successo. Tra questi ricordiamo «Il sangue dei vinti», che inaugurò il filone della sua nuova attività di storico volto a scandagliare senza pregiudizi i lati oscuri della lotta partigiana, cui seguirono «La grande bugia», «I gendarmi della memoria» e «I tre inverni della paura». Sotto, la copertina del suo ultimo libro.