LA CRONACA DELLA PARTITA

Primo tempo di studio tra le due squadre, ripresa più concreta. La Svizzera ha provato a sparare le cartucce nei primi quarantacinque minuti, ma l’estremo difensore ceco Peter Cech è stato reattivo nel paio di occasioni in cui Alexander Frei si è presentato al tiro. Poi il cannoniere, azzoppato dallo juventino Grygera, ha chiuso la partita al termine del primo tempo. Repubblica Ceca pericolosa con Sionko e Plasil. Yakin, sostituto di Frei, è stato una sorta di diavolo pronto alla conclusione: due occasioni mancate, una su punizione. Poi irrompe Sverkos: servito da Galasek, aggira la difesa svizzera, sorpresa sul filo del fuorigioco, e conclude in gol. La Svizzera colpirà un palo con il neo entranto Vonlanthen, protesterà per due falli in area di Ujfalusi, ma resteranno solo briciole.