Le 43mila auto fantasma che sfuggono alle multe

Un esercito di 43mila vetture intestate a prestanome che non pagano multe, cartelle, pedaggi e bollo. E le forze dell'ordine non possono far nulla

In tutta Italia circolano almeno 43mila auto fantasma. Che - al pari delle targhe straniere - sfuggono a qualsiasi sanzione, evadendo pure bollo e assicurazione.

È il far west da 120 milioni di euro ogni anno raccontato oggi da Repubblica. Migliaia di auto intestate a poche centinaia di prestanome, società e persone fisiche che - come ammette candidamente uno di loro davanti ai giudici - effettuano "passaggi di proprietà per conto di cittadini italiani ed extracomunitari, quest’ultimi regolari o irregolari sul territorio italiano, dietro compenso di 20/30 euro".

Insomma, formalmente sono proprietari delle vetture, ma mai al volante. Impossibile sapere chi si mette alla guida, né se abbia quantomeno la patente.

E senza i decreti attuativi previsti da una legge del 2010 che modificava il codice della strada, le forze dell'ordine possono far poco: "Oggi in pratica Polizia Stradale, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizie Locali sono tutte impegnate con pochi mezzi giuridici a svuotare un mare pieno di pesci (auto), di proprietà in pratica di nessuno...", si sfoga Luigi Altamura, capo della municipale di Verona e rappresentante di tutte le polizie locali dell’Anci, "Ma i pesci sono dei piranha, fanno danni enormi. Dalla pirateria stradale all'utilizzo per commettere rapine e furti in casa, furti dei bancomat, trasporto di droga o di persone irregolari sul territorio nazionale o legati alla criminalità organizzata".

Di fatto le autorità possono sequestrare e confiscare il veicolo - quando lo scoprono - e impedire che il prestanome di turno si intesti altre auto. Ma non riescono ad arginare il fenomeno.

Commenti
Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 29/01/2019 - 12:51

sequestrare auto e rottamare.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 29/01/2019 - 14:15

Siamo dei fenomeni! Se uno presta l'auto diventa responsabile a meno che provi che quel giorno il tizio con tanto di documentazione era al volante. Mi sembra di essere preso in giro. Ma se vado ad affittare un cestello per lavori, devo dare i miei documenti che provino che siano in regola di cui fanno fotocopia e di possedere il permesso per usare su strada tale mezzo.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 29/01/2019 - 14:18

Qui siamo alle solite, la macchina è la mia ma non so chi guidava. Ecco, questo deve cessare. Ma come, abbiamo milioni di telecamere sparse per l'Italia e non viene mai ripreso una volta? Come mi disse una volta un carabiniere dopo un furto, non ci mettiamo a perdere tempo a rilevare le impronte per un semplice furto.

Silpar

Mar, 29/01/2019 - 14:23

certo sequestrare e rottamare, subito!!si stancheranno di spendere soldi per acquistarne di nuove.

Willer09

Mar, 29/01/2019 - 15:14

arresti un prestanome e lo metti in prigione per 10 anni..... vedrai che questa usanza si estingue!!!

rocchetti

Mar, 29/01/2019 - 17:27

articolo fuorviante, le autorità possono fare tutto, ma forse NON C'E' la volontà politica di fare qualcosa, forse viene considerato un comportamento da reato minore.Il governo può, se vuole prendere in mano la situazione e cambiare qualunque legge, magari considerare questi comportamenti come reati gravi e comminare pene elevate in modo che nessuno ci provi più. Non venite a dirmi che che le persone proprietarie di migliaia di macchine non si possono individuare, con i computer si trovano premendo un bottone, forse a nessuno interessa far fare un programma che svisceri questi comportamenti.

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Mar, 29/01/2019 - 18:07

@Willer09 Senza nulla togliere alla sua proposta aggiungerei, che se recidivo la pena quanto meno raddoppia. @rocchetti In effetti se volessero si potrebbe destinare una squadra di investigatori specializzata a reprimere il fenomeno e perseguire questi prestanome, anche con l'utilizzo di tutte 'ste telecamere che installano come funghi (serviranno pure a qualcosa). Certo è più semplice far uscire un solo agente che comodamente seduto "pela" sempre i soliti onesti che vanno al lavoro, alla facciaccia della sicurezza stradale.

g-perri

Mar, 29/01/2019 - 18:26

Il rimedio ci sarebbe e sarebbe anche semplice: Basterebbe stabilire per legge che ogni persona fisica non possa intestarsi la proprietà di un numero di auto superiore a 5 (stabilendo anche che sia il sistema informatico del PRA ad impedire in automatico il superamento del numero massimo, impedendo ulteriori intestazioni fino alla cancellazione dei precedenti).

sparviero51

Mar, 29/01/2019 - 18:38

SE QUESTO STATO VAMPIRESCO CONTINUA A TAGLIEGGIARE I CITTADINI CON SEMPRE NUOVE E INSULSE TASSE È GIUSTO CHE LA GENTE SI INGEGNI !!!

WSINGSING

Mar, 29/01/2019 - 20:23

Poliziotti, Carabinieri, Vigili Urbani, Polizia Provinciale, e chi più ce ne ha, più ce ne metta!! Sveglia!! Alzate i vostri "magnanimi lombi" dalle sedie ed andate in mezzo alla strada ad identificare un po' tutti quanti!! Se in Italia ci sono 43.000 auto fantasma, non escludo che ci siano 430.000 tutori delle Forze dell'ordine che stanno dietro le scrivanie!!

faman

Mar, 29/01/2019 - 22:13

ma a chi spetta rendere la legge efficace con i decreti attuativi? nessuno se ne fa carico? è una vergogna che coinvolge tutti i governi dal 2010 ad oggi. TUTTI

Ritratto di Lp700

Lp700

Mar, 29/01/2019 - 23:32

La cosa non e chiara perchè se io passo col rosso con vettura non intestata a mio nome chi se la becca ergo il proprietario oltre alla multa gli tolgono i punti patente, a meno che non dichiari chi era al volante quel giorno con nome e cognome

Rottweiler

Mer, 30/01/2019 - 07:02

Ma con le telecamere ad ogni semaforo, il terminale in ogni auto, i servizi mobili ( quelli con cui passano fanno una foto e decine di multe, mi volete dire che non siete in grado di verificare i mezzi che circolano per strada ? Secondo me è come la storia del casco sui motocicli dopo roma, non vi e' la volontà.....