50mila euro per uccidere un leone. È caccia a un bracconiere spagnolo

Un esemplare di tredici anni, parte di un programma dell'università di Oxford, ammazzato e decapitato

Il leone Cecil filmato a Hwange, nello Zimbabwe

Se si dovesse fare una classifica degli animali selvatici più noti d'Africa, Cecil, un leone di tredici anni, finirebbe sicuramente nelle prime posizioni. L'animale, immortalato in innumerevoli documentari e fotografie, è stato a lungo il soggetto di un programma dell'università di Oxford, prima di essere ucciso da un turista spagnolo che avrebbe pagato una grossa ricompensa a una guardia forestale.

Attrazione del parco nazionale di Hwange, nello Zimbabwe, Cecil è stato trovato senza la testa né la pelle. L'animale indossava un rilevatore GPS che aveva permesso ai ricercatori di Oxford di seguirlo dal 1999. Sarebbe stato attirato fuori dal parco, dopo un lungo inseguimento, e ucciso con un arco da caccia.

Un dettaglio importante, quello della lunga caccia all'animale, perché normalmente i leoni che vivono all'interno del parco non possono essere abbattuti e portarli fuori dalle aree protette è uno stratagemma comunemente utilizzato dai bracconieri.

Il cacciatore di frodo che ha ucciso Cecil sarebbe uno spagnolo, che ha versato una grossa ricompensa - si parla di 50mila euro - per comprarsi il tacito assenso di una guardia forestale locale.

Johnny Rodrigues, presidente del Zimbabwe Conservation Task Force, ha spiegato al Guardian che il problema non è soltanto l'uccisione di un animale tanto importante da diventare un simbolo del Paese, ma pure che ora si possono tranquillamente dare per morti anche i suoi cuccioli, a cui gli altri esemplari maschi difficilmente permetteranno di vivere.

Se due persone che hanno accompagnato il turista durante la caccia sono finite in manette, si cerca ancora lo straniero responsabile dell'uccisione.

Commenti

giovanni951

Lun, 27/07/2015 - 17:26

ma che turista....é un bracconiere. Ha pure tagliato la testa al leone per farne un trofeo. Gli venga un cancro a quel maledetto

fedeverità

Mar, 28/07/2015 - 10:32

Maledetto!!!!! Non lo fate uscire dal paese!!!!! Mettetelo in galera!

Ritratto di giangol

giangol

Mar, 28/07/2015 - 13:04

i responsabili abbandonateli a mani nude nella savana tra i felini. ci penserà madre natura....

agosvac

Mar, 28/07/2015 - 13:12

La cosa strana è che si sa che è uno spagnolo. Allora perché non lo si cerca??? Sicuramente ormai è uscito dallo Zimbabwe, ma la guardia corrotta c'è ancora. Lo si faccia parlare e, una volta trovato l'assassino, gli si dia l'ergastolo!!!!

magnum357

Mar, 28/07/2015 - 17:10

Mondo alla rovescia: si danno più anni a chi uccide un animale che nel caso in cui sia vittima una persona !!!!!

Ritratto di SAXO

SAXO

Mar, 28/07/2015 - 19:50

Quando crepera

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 28/07/2015 - 21:58

Come!!!! Dall' altra parte del mondo dicono che è stato un dentista del Minnesota!!!!! Comunque chiunque sia stato, GLI FAREI FARE LA STESSA FINE. Saludos dal Nicaragua.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 28/07/2015 - 22:05

Carissimo magnum357 ( quando vivevo in Italia ne avevo una marca RUGER)finora non gli hanno dato niente!!!! Anche perchè sembra che sia stato un dentista del Minnesota!!! Nel mio precedente post comunque ho scritto che pena "GLI DAREI" se dipendesse da me, ovviamente non sto a descrivere cosa "gli darei" (sempre se dipendesse da me) a chi fa la stessa cosa con una persona, come ad esempio quello che abbiamo visto oggi a San Paolo Brasile. Saludos dal Nicaragua.

Ritratto di SAXO

SAXO

Mer, 29/07/2015 - 07:52

Non e spagnolo ma

Ritratto di SAXO

SAXO

Mer, 29/07/2015 - 07:56

Non e spagnolo ma nordamericano,un dentista di nome Walter Palmer ,quando crepera ,si rincarnera in una antilope per molto tempo.La legge del contrappasso.

Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Mer, 29/07/2015 - 13:10

Egr. giornalista Luca di Marzio, vorrei fare un'osservazione al suo articolo. Al posto del termina "ucciso" avrei usato il temine "assassinato". La vita di questo leone era probabilmente altrettanto preziosa di quella umana, se non di più.

Ritratto di gloriabiondi

gloriabiondi

Mer, 29/07/2015 - 13:13

Non chiamatelo turista! E' un bracconiere di me..a, quell'esaltato se l'è organizzata bene la caccia grossa. Il vigliacco ha scelto una vittima innocua, ma famosa, il leone aveva un particolare valore simbolico nello Zimbabwe, lo ha comprato pagando un bastardo come lui, per il gusto di ucciderlo. Sono ferita e infuriata, quello schifoso pervertito è come gli assassini dei bambini, la spinta mentale è la stessa. So che Feltri è sensibile alla sorte degli animali, questa orribile vicenda avrà turbato anche lui, come quanti hanno cuore e anima. Facciamo in modo che quel criminale non rimanga impunito. Pare che si chiami Walter Palmer, un dentista del Minnesota, vorrei dati certi, con tanto di foto, faranno e il giro del mondo. Ha pagato caro per togliere la vita a una creatura innocente, deve pagare molto più caro per averlo fatto. Vi prego di non lasciar cadere la cosa, datele un seguito, ve ne saremo grati in tanti.

JOHNMACNAMARA

Mer, 29/07/2015 - 13:17

Magnum357, ok che il tuo nick già la dice lunga ma ... sei ancora tra i convinti che l'uomo sia al centro dell'universo?

Ritratto di fullac

fullac

Mer, 29/07/2015 - 14:31

io personalmente non mi sento scandalizzato, sono per la caccia, una caccia consapevole e più possibile sportiva. il leone lo ha abbattuto con l'arco quindi da non più di 30 mt e con una freccia sola, forse un assistente ha dato il colpo di grazia col fucile. che abbia violato una legge è indiscutibile

antipodo

Mer, 29/07/2015 - 15:19

Trovatelo cavolo e datelo in pasto ai Leoni lui e tutti suoi consanguinei, maledetto!

cecil

Mer, 29/07/2015 - 15:55

non sarebbe il caso di agiornare l'articolo? valuterei anche l'idea di.....fare qualcosa! se si spuò