Torino, accolte 2 stepchild adoption

Due coppie lesbiche avevano chiesto di adottare i figli della rispettiva partner

La Corte d'appello di Torino ha infine detto di sì a due coppie di donne che avevano chiesto di potere accedere alla stepchild adoption per adottare i figli delle rispettive partner.

Le domande presentate dalle due coppie lesbiche erano state respinto dal tribunale di primo grado. Ora il successivo grado di giudizio ha tuttavia dato loro ragione.

Il primo caso riguarda una donna che voleva adottare il figlio di cinque anni della donna che ha sposato nel 2015, con un matrimonio contratto in Islanda.

Nel secondo caso le due donne convivono dal 2007 e nel 2014 si erano sposate in Danimarca. Entrambe hanno una figlia, oggi di 7 e 5 anni, nata con inseminazione artificiale.

La Corte d'appello ha motivato la propria decisione con "la tutela di una situazione di fatto", prendendo atto delle condizioni positive in cui i bambini stanno crescendo e sostenendo dunque che in questo caso si poteva applicare la legge 184 del 1983, che disciplina adozione e affidamento dei minori.

Una delle due sentenze che consentiranno la stepchild adoption si richiama anche alla disciplina della Corte europea dei diritti del'uomo, che prevede il concetto di vita familiare sia "ancorato ai fatti" e "non subordinato all'accertamento di un determinato status giuridico", ma alla "effettività dei legami" esistenti.

Commenti

Luci60

Ven, 27/05/2016 - 13:54

legge italiana:prrrrrrrrrrrrr...

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 27/05/2016 - 13:55

Ma non si potrebbero trattare gli argomenti in italiano,visto che siamo in ITALIA ???????????

fervore50

Ven, 27/05/2016 - 13:59

mi sa che per voi ad ogni costo ci vuole un padre a scapito di bambini che vivono felici

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Ven, 27/05/2016 - 14:21

Grazie, parlamento di inetti imbec..li

Tuthankamon

Ven, 27/05/2016 - 14:33

Come al solito, la prova che una falla ("unioni civili") serviva per far crollare la diga!

edofoto

Ven, 27/05/2016 - 15:07

che schifo !

Totonno58

Ven, 27/05/2016 - 15:15

Hanno fatto benissimo, adempiendo addirittura ad un dovere conferito loro da chi, ostacolando la vera "stepchild adoption" ha sancito che questi temi DEVONO essere di ESCLUSIVA competenza dei giudici...anche in questo caso, l'eventuale critica è da considerare RISPEDITA AL MITTENTE.

Ritratto di Grisostomo

Grisostomo

Ven, 27/05/2016 - 15:19

Allora è chiaro che Renzi e la Cirinnà ci hanno volgarmente presi per i fondelli, assicurando che la loro legge infame sulle unioni incivili non avrebbe permesso le adozioni agli omosessuali: ci pensano i giudici sinceramente democratici ad interpretare la legge come vogliono loro. La legge va assolutamente abrogata, e gli omosessuali vanno curati.

Rossana Rossi

Ven, 27/05/2016 - 15:28

La legge in Italia la fanno i giudici non il parlamento.........

Pinozzo

Ven, 27/05/2016 - 15:44

ale' grandi giudici torinesi.

lorenzovan

Ven, 27/05/2016 - 16:15

le dighe non servono a niente quando la corrente e' troppo forte

lorenzovan

Ven, 27/05/2016 - 16:17

edofoto...schifo perche''''? perche' bambini GIA' NATI E AVVIATI ALLA PUBERTA possono avere una situazione familiare il piu' normale possibile date le circostanze?''

lorenzovan

Ven, 27/05/2016 - 16:19

rossana rossi...e meno male che e' cosi'!!!!! io ricordo le conuiste raggiunte tramite i "pretori d'assalto"...se aspettiamo la nostra classepolitica...imbelle...incapace e corrotta...andiamo poco lontano

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 27/05/2016 - 16:37

Grisostomo: 1. si parla di "Stepchild Adoption" e riguarda il figlio di un individuo facente parte della coppia, e non di adozione di bambini esterni alla coppia. Le adozioni rimangono di sola pertinenza delle coppie eterosessuali sposate da almeno tre anni. 2. i giudici non interpretano alcuna legge anche perchè non ne esiste una che regolamenti la Stepchild Adoption (la questione è stata stralciata dalla legge Cirinnà). Ad essi spetta quindi l'onere di decidere nell'interesse esclusivo del bambino dato che la classe politica non ha preso decisioni a riguardo; 3. la legge è stata appena approvata e forse dovrebbe farsi curare lei.

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Ven, 27/05/2016 - 17:49

Alfano, batti un colpo!

Totonno58

Ven, 27/05/2016 - 17:59

@Grisostomo...complimenti, non ne hai azzeccata una!:)

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 27/05/2016 - 18:16

ma a che serve discutere in Parlamento se poi tutti fanno i ca....i che vogliono Allora mandiamo a casa tutti i parlamentari, ognuno decida come vuole. L'anarchia in poche parole. Eggià non c'è la legge che condanna chi va con una legge ancora da approvare.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 27/05/2016 - 18:31

le stepcild,le step ciald, le stepsiaild, come c.xxo si chiama. Ma che parlino come magnano.

lorenzovan

Ven, 27/05/2016 - 18:38

@grisostomo...colmo dell'ironia avere un nick cosi' importante e una capacita' cerebrale cosi' ridotta..come se un imbianchino avesse il nick...Piero della Francesca

Ritratto di gino5730

gino5730

Ven, 27/05/2016 - 18:59

E io scioccamente credevo che i giudici facessero osservare le leggi dello Stato non le leggi degli stessi

Lucaferro

Ven, 27/05/2016 - 19:39

Ed è solo l'inizio.....della fine totale della famiglia vera e reale. E' tempo della perversione.

sparviero51

Ven, 27/05/2016 - 20:03

LI MORXXXCI VOSTRI E DI CHI VI HA NOMINATO MAGISTRATI !!!

Ritratto di bracco

bracco

Ven, 27/05/2016 - 20:10

Ma questo era già stato messo in preventivo , un governo ambiguo e che fa una legge lasciando l'interpretazione ai magistrati e un governo di cialtroni puzzolenti

Ritratto di elio2

elio2

Ven, 27/05/2016 - 20:25

Ma perché spendiamo un sacco di soldi per mantenere un parlamento di indagati e corrotti, se poi i magistrati al servizio del regime la legge la applicano solo dove e verso chi fa comodo al comintern del partito, come è sempre successo in tutti i regimi comunisti?

Ritratto di GMTubini

GMTubini

Ven, 27/05/2016 - 20:41

Come il comunismo, il fascismo e tutte le ideologie contro natura anche questa moda passerà. Purtroppo però nel frattempo tanti innocenti ne subiranno le conseguenze, le quali, a dispetto di chi le oggi le nega a forza di chiacchiere, ci saranno e saranno devastanti per intere generazioni.

Iacobellig

Ven, 27/05/2016 - 21:07

I MAGISTRATI NON PERDONO OCCASIONE DI DARE IL VIA ALLO SCHIFO!

giovanni PERINCIOLO

Ven, 27/05/2016 - 22:55

Giudici? magistrati? giustizia? puah, é solo uno schifo!

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 27/05/2016 - 23:13

---eppure dreamer è stato di una chiarezza assoluta e continuate a fare commenti da dementi---dove ci sono vuoti normativi i giudici cercano di colmarli al meglio---le decisioni prese in questi 2 casi specfici sono di una logicità unica --i giudici non avrebbero potuto fare di meglio--in ogni caso persone dello stesso sesso e che stanno insieme dei quali almeno uno è già genitore naturale sono pochissimi--secondo me non serve neppure una legge --i giudici continuino a rispettare la "effettività dei legami" esistenti ---come dice il giornalista---hasta siempre

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 28/05/2016 - 00:53

Come mai il CSM (Consiglio Superiore della Magistratura) non interviene contro quei magistrati di Magistratura Democratica CHE APPLICANO NEI TRIBUNALI LA LORO IDEOLOGIA COMUNISTA IN SOSTITUZIONE DELLE LEGGI?

Duka

Sab, 28/05/2016 - 06:52

Eppure l'angelino nazionale, altrimenti detto il limonaro, aveva giurato che mai ciò sarebbe accaduto pena l'uscita dal governo. E ORA CHE DICE ????