Accoltellato per degli spruzzi: 25enne muore nel comasco alla festa del paese

Un 47enne è stato arrestato in flagranza di omicidio per aver accoltellato un ragazzo durante la festa di Veniano. La causa sarebbe stata una lite per bere a una fontanella, testimoni anche la moglie e il figlio dell'aggressore

Accoltellato alla schiena alla festa del paese, a Veniano in provincia di Como, muore un 25enne dopo una lite per alcuni spruzzi d'acqua. Si chiamava Hans Junior Krupe, genitori olandesi, ma nato e cresciuto nel comasco. I carabinieri della compagnia di Cantù, che stanno indagando sulla vicenda, hanno arrestato un uomo di 47 anni in flagranza per omicidio e porto abusivo di arma, come riportato dal Corriere.

La lite è scoppiata ieri sera in un campetto sportivo non lontano dal parco comunale, nei pressi di una fontanella. Dalle prime ricostruzioni sarebbe stata casuata da degli schizzi d'acqua provocati da Hans e finiti addosso all'aggressore che avrebbe reagito accoltellando la vittima, davanti alla propria moglie e al figlio. Il presunto omicida è stato fermato nella sua abitazione, a Fenegrò, con i vestiti ancora sporchi di sangue, e avrebbe poi ammesso le sue responsabilità. È stato arrestato in flagranza e trasferito in carcere al Bassone.

Il ragazzo era stato trovato intorno alle 22:30 da un'amica riverso per terra e coperto di sangue, ancora cosciente ma incapace di rialzarsi e chiedere aiuto. Intervenute dopo pochi minuti un'ambulanza del Sos di Appiano Gentile e un'automedica, è stata rilevata la ferita profonda provocata dal fendente tra il fianco e la schiena e dopo un tentativo di massaggio cardiaco il 25enne è stato portato in codice rosso l'ospedale Sant'Anna di San Fermo della Battaglia. È morto per infarto a causa delle gravi condizioni.

Commenti
Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Lun, 17/06/2019 - 13:13

C'e una sola ragione al mondo , per non mettere sottoterra senza se ne ma , questo cane rabbioso ?

Ritratto di bimbo

bimbo

Lun, 17/06/2019 - 13:25

Le storiche storie che si ripetono sempre..

scorpione2

Lun, 17/06/2019 - 13:31

capitan salvini, subito espulsione-

Ritratto di cipriana

cipriana

Lun, 17/06/2019 - 13:32

Chi ha stabilito che le malattie mentali non esistono e chiusi i manicomi? Un comportamento del genere non può essere quello di una persona che non sia malata di mente, ma ormai i matti e i delinquenti hanno maggiori diritti delle persone "normali" se lo fai notare ti danno pure del fassista!

claudio faleri

Lun, 17/06/2019 - 14:14

non vogliamo la pena di morte, va bene, applichiamo i vecchi sistemi, legato al palo e venti colpi con il nerbo di bue, il vecchio testamento dice: chi provoca dolore, riceva dolore

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 17/06/2019 - 14:16

La vita altrui ormai vale meno di un 'azz...

Marzio00

Lun, 17/06/2019 - 14:33

Carcere a vita a pane ed acqua senza inutili perdite di tempo in processi, perizie e inutili motivazioni di difesa. Si darebbe un bel segnale di giustizia efficace e celere.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 17/06/2019 - 15:00

cicciomessere Lun, 17/06/2019 - 13:13,sì! termovalorizzarlo!!

ziobeppe1951

Lun, 17/06/2019 - 15:17

Ssscccorpione2... ma ci sei o ci fai?

Ritratto di navajo

navajo

Lun, 17/06/2019 - 16:31

Solo gli sciacalli, e guarda caso sempre komunisti, ironizzano su questi fatti tragici.

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Lun, 17/06/2019 - 17:20

Scorpione immenso minchione un ragazzo di 25 anni perde la vita perché una bestia gliela toglie e tu fai del sarcasmo! Voi sinistrati non avete ne' umanità né sagacia perché non state vedendo che stiamo vivendo in una novella repubblica di Weimar e la storia ha corsi e ricorsi

Ritratto di lurabo

lurabo

Lun, 17/06/2019 - 18:12

@scorpione2, espulsione si ma per quelli come te!!

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Lun, 17/06/2019 - 19:06

Viviamo in una società che ci riempie di frustrazioni e le usa per far pressione su di noi per spremerci come limoni. Solo che ci sono "effetti collaterali": 50 anni fa una storia del genere sarebbe semplicemente finita a ceffoni, oggi tutte le reazioni sono esasperate, e chi non ne tiene conto e va a rompere le scatole al proprio prossimo che se ne sta per fatti suoi, di solito non arriva neanche lontanamente a capire che può correre rischi gravissimi. E infatti stavolta è proprio così che è andata a finire. Quando cambieranno le cose ? MAI. Possono soltanto peggiorare: il punto di non ritorno ormai è stato superato.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 17/06/2019 - 19:54

@scorpione2 - trimabamba comunista, è comunistario. Sei tu che proteggi gl iextracomunistari, fenomeno da circo.