Ad Acerra c'è troppo smog, il sindaco vieta i passeggini

Nel comune campano le polveri sottili alle stelle hanno imposto il blocco della circolazione. Vale per "passeggini, carrozzine e zaini portabimbi"

L'aria è troppo inquinata per i bimbi e il sindaco vieta la circolazione dei passeggini per i bimbi.

Succede ad Acerra, dove il primo cittadino Raffaele Lettieri ha varato, con un'ordinanza, una serie di misure volte a combattere gli effetti delle polveri sottili, che secondo l'Arpac avrebbero superato il limite massimo in ben 35 occasioni. La colpa sarebbe quindi di riscaldamenti, autovetture ed industrie.

Tra le nuove misure stabilite dal sindaco, l'obbligo di spegnere i motori delle vetture incolonnate nel traffico e il divieto di portare i bimbi nei passeggini che non consentano uno stazionamento dei piccoli ad almeno 50 centimetri dal suolo, al fine di evitare ogni contatto con i gas di scarico delle vetture.

Secondo quanto riporta il Mattino, il sindaco ha vietato anche l'accensione del riscaldamento nelle scuole e negli edifici pubblici fino a un massimo di 7 ore rispetto alle 10 fissate per legge. Inoltre non sarà possibile mantenere la temperatura al di sopra dei 18 gradi. Non sarà poi possibile climatizzare cantine, ripostigli e scale.

Commenti
Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 16/03/2015 - 14:02

Solito articolo con il titolo "ad effetto" nel quale sembra che l'ordinanza sia stata emanata per evitare che i passeggini possano creare ulteriore inquinamento.