Adele muore dopo un cesareo d'urgenza. Ma non era incinta

Vittima di un brutto incidente stradale era stata sottoposta ad un parto cesareo per riuscire a salvarle la vita ma non era incinta ed è morta a 48 anni poche ore dopo

Adele Barbour è arrivata in ospedale con gravissime ferite derivate da un incidente stradale e i paramedici pensavano fosse incinta tanto da praticarle un parto cesareo

Ad ingannare i paramedici sarebbe stata la scoliosi per la spina bifida, tanto che l'avevano classificata come donna incinta durante il trasporto in ambulanza e arrivata in ospedale le è stato praticato un parto cesareo per cercare di salvare il feto. Un feto che in realtà non esisteva perché Adele non era in dolce attesa. La donna, 48enne originaria del Lincolnshire, sarebbe stata vittima di un gravissimo caso di malasanità e la sua storia è stata riportata sulle colonne del Mirror. Ora i parenti e i familiari chiedono chiarezza sull'accaduto oltre a un cospicuo risarcimento per la morte della propria cara. I medici hanno risposto che le operazioni per il cesareo non avrebbero assolutamente interferito con le cure che la donna avrebbe dovuto ricevere.

L'incidente è avvenuto su una stradina, quando la 48enne avrebbe invaso la corsia svoltando verso destra (in Inghilterra la guida è a sinistra), invadendo dunque la corsia opposta effettuando un frontale e finendo così gravemente ferita. Poi la corsa in ospedale e il terribile errore dei paramedici che l'avevano scambiata in gravidanza. La donna, stando a quanto dichiarato dalla sorella portavoce di famiglia, era molto amata da tutti e, soprattutto, dai suoi due nipoti che ha abbandonato troppo presto.

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 01/03/2019 - 19:24

belin che medici che avete...

cgf

Ven, 01/03/2019 - 20:14

in UK è meglio non aver mai bisogno dell'ospedale.

Ritratto di risorgimento2015

risorgimento2015

Sab, 02/03/2019 - 12:53

Ben detto ///cgf///gli ospedali delle grandi citta inglesi ;sono riservati solo per gli ETTINICI ...e` chi ci lavora e` piu ammalato degli ammalati.