Se per Ncd l'etica ​diventa double-face

La Lorenzin attacca l'utero in affitto, Alfano si scaglia contro la stepchild adoption. Ma entrambi restano attaccati alla poltrona

L'etica non dovrebbe essere un vestito double-face, altrimenti si rischia di perdere quel che resta della faccia. Questa è la malattia genetica di un partitino chiamato Ncd. Beatrice Lorenzin, ministro della Salute, dice che l'utero in affitto è «ultraprostituzione». Angelino Alfano ha giurato amore per la piazza del Family day, quando però si è arrivati al dunque è rimasto aggrappato alla poltrona, unico valore morale della sua vita e ha borbottato un patetico: «Non minaccio la crisi, ma il voto congiunto Pd-Movimento 5 Stelle è traumatico». Il problema quindi è l'alleanza di fatto Renzi-Grillo sulle unioni civili e non le sue promesse tradite. I paladini della famiglia non l'hanno presa affatto bene. «Ci aspettiamo che Alfano mantenga i patti. Le dimissioni dal governo sono ultima ratio ma noi auspichiamo che Alfano sia pronto anche a scelte politicamente difficili». Si sentono ingannati e presi per i fondelli. Non conoscevano Angelino.

La realtà è che uno che occupa una poltrona non deve per forza parlare. C'è più dignità nel silenzio. Ncd è quello che è, un partitino che ormai cerca di sopravvivere con la speranza che quando e se ci saranno le elezioni Renzi si impietosisca e racimoli qualche posto per loro nelle sue liste elettorali. Si può dire che Lorenzin e Alfano sono i tipici italiani del «tengo famiglia». Ma in questo caso la famiglia ha un significato più cinico che morale. Tirano a campare.

Non hanno il coraggio di far cadere il governo Renzi, perché si sentirebbero nudi. Non ne hanno la forza. Non hanno i numeri e ormai neppure una strategia politica che vada oltre il renzismo di terza classe. Non è però la debolezza che irrita, ma questo calpestare ogni volta la coerenza, l'abbaiare alla luna, quel fare la voce grossa per poi inginocchiarsi quando bisogna dire sì o no. È la storia e la costante del rapporto tra i ministri Ncd e la maggioranza renziana, non c'è quindi da stupirsi. La credibilità è una dote consumata da tempo. Solo che questa volta è anche peggio. Alfano e la Lorenzin hanno barattato quelli che sbandierano come i propri valori. Parlano e straparlano di famiglia, ma alla fine dei conti i loro valori valgono molto, ma molto meno, di una poltrona. Adesso forse l'hanno capito tutti. La prossima volta tanto vale risparmiarsi la sceneggiata.

Commenti

i-taglianibravagente

Gio, 04/02/2016 - 15:09

ETICA alla SICILIANA.

Rossana Rossi

Gio, 04/02/2016 - 15:46

E' tristemente così caro Tramontano, la realtà è che a questi figuri della legge in sè stessa e degli italiani non frega un emerito ca..o basta veleggiare dove meglio tira il vento per mantenere l'immeritata e usurpata poltrona, sia mai il rischio di perderla.......ma ci sono ancora troppi italioti che non lo capiscono........

Aegnor

Gio, 04/02/2016 - 15:53

Non sono attaccati alla poltrona ber il potere e i benefici che gli da,loro sono attaccati alla poltrona per il bene del paese.....

Ritratto di molival

molival

Gio, 04/02/2016 - 15:58

d'altronde, sono stati alla scuola berlusconiana. quindi di che stupirsi?

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Gio, 04/02/2016 - 16:00

Perchè ALFANO ha mai avuto una ONE FACE????

MarcoE

Gio, 04/02/2016 - 16:21

Ma Alfano è una quaquaraquà! Di che cosa stupirsi ...

Ritratto di manasse

manasse

Gio, 04/02/2016 - 17:03

questi sono personaggi alla don Abbondio che il coraggio non se lo può dare chi non ce là

Cheyenne

Gio, 04/02/2016 - 18:58

la poltrona vale molto di più dell'etica per questi cialtroni

Michele Calò

Gio, 04/02/2016 - 18:59

#molival. Un bel tacer non fu mai scritto, vero infingardo minus habens?

Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Ven, 05/02/2016 - 11:22

Distillato di verità

Tuthankamon

Ven, 05/02/2016 - 14:45

Dopo quello che hanno fatto per restare sui loro scranni, chi si meraviglia più di niente?

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Ven, 05/02/2016 - 18:22

Fa benissimo Salvini che cerca di tenerli alla larga dall'area politica di centrodestra. Alfano e Lorenzin sono funzionali al potere (personale) del Renzi; devono politicamente scomparire: è una questione di giustizia etica.

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Ven, 05/02/2016 - 18:27

#molival 15:58 è stato il grande esempio di lealtà del tuo amico Renzi che li ha convinti e avvinti insieme, come l'edera e i muri a cui si attacca. Dovresti gioire di tutti i nuovi acquisti che il tuo amico Renzi si fa, ultimo: il devoto Verdini. Siete uno spettacolo di coerenza politica, la vostra casa è aperta a tutti......

Atlantico

Sab, 06/02/2016 - 10:51

Finalmente qualcuno che ha chiaro il significato di etica !

Pelican 49

Dom, 07/02/2016 - 00:00

In questo articolo si parla di una banda di bastardi traditori e voltagabbana che ha preso i voti a destra e governa (si fa per dire) con la sinistra. Personaggi che per uno sgabello venderebbero anche la madre, figuriamoci per una poltrona! Se dovessero tornare con Forza Italia giuro che brucerò la tessera elettorale.

Ritratto di gangelini

gangelini

Dom, 07/02/2016 - 13:06

Per Alfano rimanere incollato alla legislatura è l'unico modo per esistere. Dopo la poltrona il NULLA.