Aereo abbattuto, consegnate le scatole nere

Saranno analizzate dagli esperti malesi. L'Onu chiede un'inchiesta indipendente

Potrebbe essere fatta chiarezza presto sulla vicenda del Boeing 777 abbattuto giovedì scorso in Ucraina. Sono state infatti consegnate agli esperti della Malaysia Airlines le scatole nere del velivolo, finora nelle mani dei filorussi di Donetsk.

"A nome del governo malese ringraziamo la Repubblica di Dontesk di averci riconsegnato le due scatole nere, che sono di proprietà della Malesia", ha detto uno degli esperti, "Vedo che sono praticamente intatte". I ribelli filorussi hanno inoltre annunciato il cessate il fuoco in un raggio di 10 km nella zona in cui è precipitato l’aereo per consentire ulteriori indagini.

Intanto sono stati recuperati quasi tutti i corpi delle 298 vittime dell'incidente, ammassati su un treno che li porterà prima Kharkiv, da dove partiranno per l'Olanda, "accompagnate dai rappresentanti della Malaysia e dell’Osce". Prima di lasciare la stazione di Torez, i cadaveri sono stati esaminati di nuovo, questa volta da esperti olandesi. Ma restano ancora incongruenze tra i dati delle varie fonti: Kiev riferisce che nei cinque vagoni refrigerati ci sono 252 corpi, mentre gli esperti internazionali parlano di 282. Non tutti sarebbero stati caricati, ha spiegato oggi in conferenza stampa l’ambasciatore ucraino a Roma, Yevhen Perelygin.

Ieri sera il Consiglio di Sicurezza dell’Onu ha inoltre approvato all’unanimità una risoluzione che condanna l’abbattimento dell’aereo in Ucraina e chiede un accesso immediato e senza restrizioni al luogo dell’incidente, per consentire un'indagine indipendente. Nel documento, proposto dall’Australia, si chiede in particolare che i responsabili della tragedia siano chiamati a risponderne. A questo proposito la Russia si è detta pronta a fornire "completa assistenza".

Per quanto riguarda la Ue, poi, il Consiglio dei Ministri esteri "ha deciso che la lista delle persone sanzionate sarà allargata" sulla base di quanto deciso dal vertice di mercoledì scorso e tale lista "sarà sottoposta al Coreper entro giovedì", come ha detto il ministro degli esteri olandese Frans Timmermans confermando che saranno poi richieste proposte di sanzioni più ampie.

Commenti

lamwolf

Mar, 22/07/2014 - 09:56

Un altro schifoso e vergognoso risultato prodotto dalla merda di UE (Unione Europea).

pol

Mar, 22/07/2014 - 10:06

"Potrebbe essere fatta chiarezza presto sulla vicenda del Boeing 777 abbattuto giovedì scorso in Ucraina.": le scatole nere non diranno mai chi sia stato, probabilmente a meno di registrazioni di suoni o conversazioni particolari da parte dei piloti, non diranno nemmeno se e' stato un missile o un cannone di un caccia. Quella dei dati mostrera' magari repentine variazioni di alcuni parametri, mancanza di altri dopo un certo istante, eventuali manovre "strane", eventuali manovre che abbiano portato fuori rotta, ecc... ma non serve sicuramente a chiarire chi ha abbattuto l'aereo.

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Mar, 22/07/2014 - 10:30

Quali vantaggi avrebbero avuto i filorussi nell'abbattere l'aereo della malesia? Agli scandalizzati dal fatto che dopo qualche gg dall'abbattimento non si sappia nulla di certo, occorre rammentare Ustica. Si è saputo pochi gg fa che, che l'aereo fu stato abbattuto, nel lontano 1980 dai francesi, solo per il fatto che a bordo poteva esserci Gheddafi!!! Non ho sentito il frastuono di "cicale" per i nostri 81 morti. Forse perchè non ci sono dietro "strategie" per risollevare i sondaggi di qualcuno..... in ribasso.

nerinaneri

Mar, 22/07/2014 - 10:32

visti obama e merkel sostituire scatole nere di notte

marina.panetta

Mar, 22/07/2014 - 12:06

Sarà certamente difficile stabilire chi ha abbattuto l'aereo, ma probabilmente è stato un errore, gravissimo e deprecabile, ma pur sempre un errore, da addebitarsi in ultima analisi a chi scatena le guerre asimmetriche contro le quali chi combatte con criteri tradizionali combatte con una mano legata dietro la schiena.

emmea

Mar, 22/07/2014 - 12:52

"Vedo che sono praticamente intatte" (le scatole nere). E perché i passaporti? Avete visto quelle immagini dei passaporti dei passeggeri ritrovati intatti. Possibile che in un rogo di quelle proporzioni passaporti e scatole nere rimangono intatte?. In questa storia c'è qualcosa che non torna. Così come non mi torna il partucolare che sia lo stesso tipo di aereo, la stessa marca e la stessa compagnia di quello scomparso nel sud est asiatico non molto tempo fa. Fantapolitica? Complottismo? Forse un giorno conosceremo la verità?

CONDOR

Mar, 22/07/2014 - 13:14

intanto giornalisti americani dichiarano che da fonti interne alla CIA, giunge notizia che ci sarebbero le immagini satellitari USA che dimostrano l'abbattimento ad opera degli ucraini....il problema ora è come uscire da questa colossale figura di merxda.

dondomenico

Mar, 22/07/2014 - 13:32

Cari commentatori, io non sono un grande esperto di armamenti ma riesco a fare una analisi abbastanza veritiera su questa vergognosa sciagura. Un missile capace di colpire un obbiettivo che vola a 10.000 metri non è un sasso scagliato da una fionda. E' un missile guidato da un radar e si lancia dopo che il radar ha agganciato l'obbiettivo. L'aggancio avviene tramite il segnale transponder dell'obbiettivo stesso; il segnale transporder è il nome e cognome dell'aero, non ci sono mai due aerei che volano usando lo stesso codice. Chi ha lanciato il missile sapeva bene cosa colpire ed il missile ha seguito ed bersaglio ed ha colpito. Non è stato un errore, è stata una criminale azione premedita. Dio maledica questi criminali

CONDOR

Mar, 22/07/2014 - 14:02

x dondomenico: infatti hai ragione. Ecco perchè è assurda la tesi del missile lanciato dai ribelli, che non avevano nessun interesse ad abbattere un aereo civile, tirandosi contro le ire del mondo, già in gran parte schierato a priori contro la Russia e contro di loro.

Alexyol

Mar, 22/07/2014 - 16:05

Gli Stati Uniti stanno cercando in tutti i modi di provocare la Russia -effettivamente- per una guerra. Prima destabilizzano l'Ucraina con la nuova strategia destabilizzante delle "primavere colorate" per farla aderire alla NATO e metterci delle basi missilistiche ai confini con la Russia (vedi Kennedy e Cuba). Non ci riescono del tutto perché un referendum stabilisce l'indipendenza della Crimea (sempre stata russa ma ceduta da Kruschev all`Ucraina nel contesto dell'allora URSS). Ricordo anche che ci sono prove documentate della Gladio, dove la CIA organizza mercenari in Polonia per poi intervenire in Ucraina. Poi il colpo di Stato con cecchini che fomentano la violenza sparando alla folla e anche a poliziotti (la RAI1 ha trasmesso le telecamere che hanno ripreso i cecchini che sparavano). Quindi il gruppo di estrema destra organizzato dalla CIA prende il potere (due giorni dopo c‘è la visita del capo della CIA in Ucraina (Mosca protesta). Visto che non sono riusciti nell’intento, allora organizzano l’abbattimento del 777. Stanno cercando in tutti i modi una guerra per via della crisi economica degli USA e UE e dell’abbandono (adesso del dollaro) di alcuni paesi emergenti e dei Brics (CINA, INDIA, BRASILE, RUSSIA, ARGENTINA…) creando un nuovo banco mondiale per evitare le speculazioni finanziare e per creare un fondo di sviluppo (prestiti per i paesi emergenti). Quando c’è crisi economica la guerra si crea per distruggere e avere la supremazia economica e costruire nuovamente. E’ cinico ma è così.

blackbird

Mar, 22/07/2014 - 16:10

Non mi intendo di armamenti o segnali guida dei missili, ma mi pare strano che i ribelli abbiano deliberaatamente colpito un aereo civile, se lo avessero fatto si sarebbe trattato di un tragico errore, come quello compiuto dagli USA sul Golfo Persico quando abbatterono un aereo civile iraniano con centinai adi persone a bordo. E' più probabile, se l'azione è stata deliberata che lo abbiano fatto i lealisti di Kiev, confidando che l'occidente avrebbe accusato i ribelli, indebolendo la loro posizione. E la Russia sotto embargo dal "Mondo Libero"? Su un sito inglese leggo:"French President Francois Hollande is defending plans to deliver a warship to Russia, despite calls for a European arms embargo against Moscow over the fighting in Ukraine" solo perché altrimenti dovrebbe pagare un miliadro di penale! Ma che bell'embargo, che bella unità d'intenti! E tra qualche mese madame Merckel difenderà il diritto della Germania di acquistare il gas...

dondomenico

Mar, 22/07/2014 - 17:48

Condor:- Io ho fatto una analisi senza escludere nessuno; chi ha lanciato il missile disponeva di un sistema d'arma con una gittata superiore ai 10.000 metri. Io non so se i miliziani filorussi abbiano in dotazione un sistema del genere; una cosa è certa, i satelliti hanno sicuramente registrato il lancio del missile e l'abbattimento del Boing 777. Speriamo che, per sapere la verità, non debbano passare 30 anni come nel caso di Ustica

fabrizio de Paoli

Mar, 22/07/2014 - 18:40

Dondomenico, tieni presente che "l'informazione" mainstream continua a dare per scontato che si sia trattato di un missile "terra aria" quando invece potrebbe trattarsi anche di un missile "aria aria" lanciato da un aereo militare. I tracciati radar dei russi rilevano, prima della sciagura, un su25 in salita e poco distante dal 777.

fabrizio de Paoli

Mar, 22/07/2014 - 18:52

Alexiol, sono anche io della tua idea, è la più logica e verosimile.

fabrizio de Paoli

Mar, 22/07/2014 - 18:58

Condor, non ne usciranno da questa figura di merda, la peggioreranno raccontando altre palle, ma questo potrebbe essere un vantaggio poiché i cittadini americani sono più stufi di noi nel sentirsi raccontare fandonie dal loro governo ed il loro grado di ebollizione è sempre più elevato.

diegom13

Mar, 22/07/2014 - 23:13

Notazione linguistica: anni fa si era detto che in Italiano si dovrebbe dire Malaisia, e l'aggettivo è malaisiano, in quanto Malesia è l'ampia regione che include anche Indonesia e Filippine, e malese indica l'appartenente a una sola delle etnie che popolano la Malaisia.

fabrizio de Paoli

Mer, 23/07/2014 - 07:56

Condor, i governanti Usa non usciranno da questa figura di merda, aggiungeranno solo altre menzogne. Ma può essere una cosa positiva: gli americani (i cittadini), come noi, ne hanno le scatole piene di essere presi per i fondelli e schiavizzati dal governo, il loro punto di sopportazione è al limite. La parola "secessione" sta circolando anche tra gli Stati Uniti d'America.