"Agenti a bordo dei treni o non lavoriamo": ecco la lista delle tratte più pericolose

I ferrovieri italiani gridano la loro preoccupazione dopo l'aggressione della scorsa settimana a Milano in cui un capotreno è stato aggredito con un machete

"A queste condizioni non lavoriamo, abbiamo paura di essere aggrediti". I ferrovieri italiani gridano la loro preoccupazione dopo l'efferata aggressione della scorsa settimana nella stazione lombarda di Villapizzone, a Milano, quando un capotreno è stato assalito da una banda di tre ragazzi che lo hanno ferito con un machete.

Una violenza dilagante che spaventa coloro che sui treni ci lavorano ogni giorno. E se alcune tratte non saranno rinforzate con la presenza di agenti di polizia a bordo, quindici treni potrebbero essere addirittura soppressi. Una condizione prevista dall’accordo tra sindacati e Ferrovie, anticipato dal quotidiano La Repubblica, in cui è stata stilata una lista dei treni più pericolosi sulla base di segnalazioni e che dovrebbe entrare in vigore dal 26 giugno. In Toscana le tratte più pericolose, soppresse in caso di mancati rinforzi di polizia, sono due: Firenze-Arezzo delle 7.08 (soprattutto tra Campo di Marte e San Giovanni Valdarno) e Firenze-Viareggio delle 7.53 (soprattutto tra San Miniato e Viareggio).

E ci sono altre regioni coinvolte: Piemonte, Liguria, Emilia Romagna, Veneto, Lazio e Campania. La maggior parte delle tratte a rischio sono quelle nelle prime ore della mattina. Tra le corse più a rischio quella Nettuno-Roma Termini delle 6.58 e quella delle 17.42 mentre in Campania sotto osservazione la tratta Napoli-Roma Termini delle 6.22 e quella tra Sapri e Napoli delle 12.55. In Piemonte, tre le linee «pericolose»: quella Torino-Cuneo delle 17.25 e il ritorno delle 19.24 e quella Torino-Ventimiglia delle 6.25. In Veneto, due: quella da Bologna a Venezia delle 21.20 e quella da Venezia a Trieste delle 6.41. In Emilia Romagna, potrebbe saltare il treno Piacenza-Ancona delle 18.52. Infine, la Liguria con tre tratte: La Spezia-Sestri Levante delle 10.06, Ventimiglia-Milano delle 4.40, Sestri Levante-Savona delle 10.50.

Commenti

fedeverità

Mar, 16/06/2015 - 17:56

Ma come Boldrini......ma non erano risorse...adesso dobbiamo mettere agenti armati ai nostri treni,altrimenti picchiano i controllori..........SEI SOLO UNA VERGOGNA!!!!!!CHE SCHIFO!

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 16/06/2015 - 18:07

Fidatevi, sono tutte pericolose, basta prendere i treni per vedere che feccia c'è a bordo.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 16/06/2015 - 18:12

Per eliminare le tratte più pericolose l'unico sistema è ... asportare i binari e lasciare il materiale metallico ai "circoli" rom che sanno benissimo come riutilizzarlo.

paco51

Mar, 16/06/2015 - 18:34

ma che agenti ci metti? non i nostri che non possono fare nulla ,! due militi tedeschi?(tanto non la pubblicate)io mi sentirei sicurissimo!potrei anche dormire in treno se loro fanno la guardia!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 16/06/2015 - 18:40

qui non si tratta di difenderci, ma di attaccare. Prendeteli tutti, tanto sapete chi sono e che fanno e rinchiudeteli in una cella al buoi ....e che nessuno che gli venga in mente di lamentarsi a Bruxelles per i diritti umani. Solo noi onesti dovremmo avere i diritti umani.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 16/06/2015 - 18:44

ma se sopprimono un treno, loro prendono il successivo e a questo punto che fanno, li eliminano tutti per il piacere di non toccare questi delinquenti. Che popolo di cojoni che siamo.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 17/06/2015 - 00:30

La stolta demagogia della sinistra ha ridotto il nostro paese a dover mettere sui treni le forze dell'ordine. QUESTO È L'EFFETTO DEL PROGRESSISMO PREDICATO DAI CIARLATANI ROSSI.