Aggredisce con la spranga il presunto amante della moglie

In provincia di Potenza, è stato denunciato un 36enne: è accusato di aver pestato un 18enne che (secondo lui) aveva una relazione con sua moglie

Credeva che fosse l’amante della moglie e non poteva lasciare che la passasse liscia. Così lo ha affrontato e lo ha pestato con una spranga di ferro, spedendolo, con numerose ferite, all’ospedale.

La folle aggressione da parte di un 36enne ai danni di un 18enne sarebbe stata motivata da ragioni di gelosia. Il fatto è accaduto a Lavello, in provincia di Potenza, nel pomeriggio di domenica scorsa. Come riporta la Nuova del Sud, il 18enne sarebbe stato pestato dal marito della donna con cui, secondo quest’ultimo, avrebbe intessuto una relazione alle sue spalle.

Così, accecato dalla gelosia e armatosi di una spranga di ferro pesante e lunga ottanta centimetri, ha affrontato quel giovane che riteneva essere il suo rivale e lo ha colpito più e più volte. Gli avrebbe inferto pensanti fendenti su tutto il corpo che gli avrebbero causato ferite e importanti danni fisici tra cui la rottura della milza, un trauma facciale e numerose lesioni multiple.

Dopo l’arrivo in ospedale del 18enne, presso la struttura sanitaria di Melfi e dopo le primissime cure del caso prestate dai medici in servizio, i poliziotti del commissariato locale si sono interessati alla vicenda. E hanno scoperto cosa gli era accaduto. Gli accertamenti degli agenti hanno portato alla denuncia per il 36enne geloso. L’uomo dovrà rispondere delle ipotesi di reato di lesioni aggravate e minacce.