Aggressione ai carabinieri: Grignani patteggia un anno di pena

Lo scorso 12 luglio il cantante fu arrestato a Riccione per resistenza a pubblico ufficiale. Ora ha patteggiato la pena

Gianluca Grignani se l'è cavata patteggiando un anno di reclusione (pena sospesa) per l'aggressione a due carabinieri. I fatti risalgono allo scorso 12 luglio: il cantante era stato arrestato a Riccione per resistenza a pubblico ufficiale. Nella tarda mattina di oggi il giudice di Rimini, Massimo Di Patria, ha ratificato il patteggiamento visto che Grignani aveva già provveduto a risarcire i due carabinieri feriti con 5.000 euro ciascuno e l’Arma con un versamento di 1.000 euro. Grignani, che aveva già chiesto scusa pubblicamente e davanti al giudice durante il processo per direttissima, oggi non era presente in aula e, come scrive su Facebook, si trova sul set del suo nuovo video clip. La sera del 12 luglio scorso, Grignani aveva dato in escandescenze all’interno dell’appartamento preso in affitto con la famiglia per le vacanze e poi aveva aggredito due carabinieri, finendo in manette. La notizia del patteggiamento andato a buon fine arriva proprio all’uscita del nuovo album di Grignani dal titolo "A volte esagero", registrato tra Londra e Roma.

Commenti

pastello

Mar, 16/09/2014 - 16:06

Solo un anno?

forzatricolore

Mar, 16/09/2014 - 16:34

non entro nel merito del caso ma devo dire che fa molto effetto che a lui abbiano dato velocemente 1 anno quando poi si legge sui giornali di casi di stranieri che fanno anche di peggio, reiterano, quando non sono rilasciati immediatamente li condannano a pochi mesi con pena sospesa...qui il giudice non scontrandosi con i buonisti e essendo un cantante conosciuto è stato bravo....

killkoms

Mar, 16/09/2014 - 22:04

poteva farsi difendere da lui,così lo portava a "chi l'ha visto"e dovevano essere i carabinieri a pagarlo! http://www.ilgiornale.it/news/politica/lavvocato-che-processa-tv-i-poliziotti-1051314.html