Aggressione in questura: nigeriano arrestato morde un agente

Il 22enne, irregolare e privo di documenti, aveva tentato di sfuggire a un controllo a Udine. Fermato dagli agenti ha iniziato a colpirli con calci e pugni al volto

Resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Per questo un 22enne nigeriano, irregolare, senza fissa dimora in Italia e privo di documenti, è stato arrestato dalla Polizia a Udine.

Come riporta il Messaggero Veneto, il 22enne era stato notato da una pattuglia della Squadra Volante nella zona della stazione. Il giovane, alla vista della Polizia, aveva tentato di fuggire. Raggiunto e fermato dagli agenti, il 22enne nigeriano ha iniziato a colpirli con calci e pugni al volto.

Anche una volta in questura, il giovane ha continuato a mantenere un atteggiamento violento fino a quando, all'improvviso, ha aggredito un poliziotto morsicandogli una coscia.

Commenti

Gianni11

Sab, 10/11/2018 - 17:32

In America li freddano al primo gesto ostile...e fanno bene.

Giorgio5819

Sab, 10/11/2018 - 17:40

Dovete SPARARE !... Contro le bestie con la rogna non si ragiona, si agisce...

routier

Sab, 10/11/2018 - 17:53

Morde un Agente? Nessuna meraviglia, è l'antropofagia ancestrale che ogni tanto prende il sopravvento.

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 10/11/2018 - 18:01

non è che sono arrivati solo cannibali???

Divoll

Sab, 10/11/2018 - 18:32

Questo tipo di violenza (specie quando la polizia lo ha gia' preso) e' davvero sintomo di grande stupidita'.

baronemanfredri...

Sab, 10/11/2018 - 18:37

ECCO L'ESEMPIO DELL'ACCOGLIENZA VOLUTA DAI PRETI, LORO NON HANNO DETTO MAI NIENTE SU QUESTI BASTARDI CHE AGGREDISCONO E VIOLENTANO ITALIANI RUBANO E SPACCIANO ANCHE AMMAZZANDO, ECCO L'ESEMPIO QUESTO BASTARDO PROTETTO CON IL SILENZIO OMERTOSO E COMPLICE DEL VATICANO, MENTRE SI DISPERANO PER IL VENALE DENARO E LA VENAL PRECE. GIANNI11 SE ERA IN AMIERICA O IN CINA QUESTO BASTARDO SAREBBE GIA' MORTO. SAREBBE STATO ABBATTUTO COME UN CANE RABBIOSO.

Ritratto di Nahum

Nahum

Sab, 10/11/2018 - 19:06

Si chiamava Violeta Senchiu. Era rumena. Aveva 32 anni. Aveva anche tre figli. Il suo compagno, un italiano, sì, un italiano, di quelli che vengono prima, le ha dato fuoco, arsa viva con tre taniche di benzina. È morta dopo ore di indicibile sofferenza. È successo sabato. Niente articoli e inchieste sui giornali. Nessuna troupe televisiva che si aggira a Sala Consilina, dove è accaduto l'omicidio. Nessun fiore portato da nessun ministro. Nessun tweet. Nessun corteo di Forza Nuova e ovviamente nessun articolo del giornale ...

Reip

Sab, 10/11/2018 - 19:15

Dopo il morso del virulento africano a parte la rabbia, l’agente rischia l’ epatite C, sicuramente HIV, e una mare di altre schifezze tutte africane!

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Sab, 10/11/2018 - 19:33

Avete mai saputo di una "violenza" di questo tipo in Texas o in Arizona? Ci sarà un motivo se le loro "questure" ne sono immuni. Io so qual è.

Tranvato

Sab, 10/11/2018 - 19:37

Onde evitare il ripetersi di tali tristi episodi, all'arresto fare saltare incisivi e canini ....

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Sab, 10/11/2018 - 22:04

In Veneziano: "Lassarlo coe xenxive ORFANE!"

killkoms

Sab, 10/11/2018 - 22:14

e meno male che cercano solo la "paaacee"!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 10/11/2018 - 22:19

@Nahum - non gisutificare i tuoi amici aggressori, terroristi, islamici, clandestini, che commetton oreati, anche i più efferati con delle storielle che potremmo raccontartene a migliaia, tutti i giorni, commessi dai tuoi eroi di cui sopra. Così facendo dimostri ancor più la tua ipocrisia e malafede. Parla dell'argomemto, fanfarone,comunsita, non divagare, con atteggiamenti da pagliaccio.

lappola

Sab, 10/11/2018 - 22:32

Ma non avete capito bene, era solo affamato, e pertanto è costituzionalmente impunibile anzi, il buon giudice obbligherà l'Italia a fornirgli assistenza e più in particolare vitto, vestiario, telefono, alloggio, risorse finanziarie fino al raggiungimento della indipendenza economica.

asalvadore@gmail.com

Dom, 11/11/2018 - 04:31

M a mordetelo pure voi e pigliatelo a calci perché non se ne scordi mai. La violenza fisica,se applicata a freddo e con ragione ha un enorme valore educativo. Me lo ricordo bene, smisi di fumare agli undici anni e poi smisi di picchiarmi con mio fratello a colpi di sedia.

routier

Dom, 11/11/2018 - 08:09

Nahum Sab, 10/11/2018 -ore 19:06. E' sufficiente digitare il nome "Violeta Senchiu" e appariranno parecchi siti (tra cui Mediaset) che trattano della drammatica vicenda. (senza nascondere che l'assassino è un pregiudicato italiano) Nel nostro mondo informatizzato è assai difficile nascondere/ignorare notizie di cronaca.