Gli albergatori che "fanno squadra" per ospitare i profughi

Complice la crisi, in Oltrepo' Pavese gli alberghi sono pieni di immigrati e crescono le richieste per ospitarli. Ecco il caso di Varzi, capitale del salame crudo e del cibo sano.

Varzi, un paese di 3.000 abitanti immerso nel verde, tra natura, torrenti e borghi medievali. Un paese, che grazie al suo ottimo salame crudo, ha conquistato negli anni il titolo di "capitale del salame crudo". Buon cibo, funghi pregiati, aria sana di collina, meta ideale di villeggianti e, dal 18 febbraio scorso, giorno di carnevale, è diventato uno dei luoghi scelti dalla Prefettura di Pavia per ospitare gli immigrati. Un paese che, come tanti in Oltrepò Pavese, fa i conti con la crisi. I villeggianti non si vedono da tempo, i turisti sembrano aver smarrito la strada. Di Expo poi, è meglio non parlare, perché come ci dice Andrea, il gestore dell'Hotel Corona che ospita i 25 profughi arrivati "tutto il pavese è tagliato fuori da Expo". Con l'arrivo dei profughi, alquanto improvviso, i varzesi si sono attivati procurando vestiti e beni di prima necessità. Dopo le polemiche iniziali, grazie anche alle omelie del prete del paese e alla vista di diversi immigrati alla messa domenicale, i cittadini sembrano essersi tranquillizzati.

Ci accolgono tutti raccolti attorno a un tavolo di fronte all'Hotel: provengono dalla Nigeria, dal Bangladesh e dal Mali. Quasi tutti parlano inglese. Prima di approdare a Varzi, hanno attraversato tutta l'Italia, alloggiando in diverse strutture e centri di accoglienza: arrivati a Ragusa, portati in Puglia con la Croce Rossa, poi nel Lazio, da lì al centro di "smistamento" di Bresso e infine a Varzi, dove, come ci racconta il sindaco Gianfranco Alberti "sono arrivati in condizioni pietose". Pensate che qualcuno di loro aveva la pelle bruciata dal sale durante la traversata.
Andrea, l'albergatore, ci spiega che ha fatto direttamente richiesta per ospitarli. Li descrive calmi e affettuosi (lo chiamano "papi"), impazienti di ricevere i documenti per raggiungere il nord Europa. Nessuno ha intenzione di rimanere in Italia. Ma, complice la crisi, Andrea si ritrova ad ospitare solo profughi, e l'intenzione è quella di riempire tutto l'albergo, che dispone di altri dieci posti. Non solo, nel pavese infatti si è scatenata una vera e propria rete tra decine e decine di albergatori per ospitarli. "Non è un business il nostro - spiega Andrea - ma preferisco lavorare tutto l'anno anziché due mesi, rischiando la chiusura. A Rimini, a Riccione e in altri posti li stanno ospitando da ben quattro anni. Quindi niente di scandaloso." Insomma, si cerca come sempre di fare di necessità virtù. La Prefettura di Pavia informa attraverso il suo ufficio immigrazione che gli arrivi nel pavese continuano e in numero consistente. Le strutture sono tutte esaurite, e si dovrà quindi procedere a un altro bando per riuscire a gestire al meglio le nuove ondate di immigrati. A questo proposito, riceviamo conferma che la famosa lettera spedita dal Governatore Roberto Maroni, che impone il blocco immediato sugli arrivi degli immigrati da parte delle Prefetture lombarde, vietando di ospitarli, è pervenuta. Ma stando alle richieste degli albergatori pavesi, ben disposti a riempire i loro alberghi, vedremo come si comporterà il nuovo prefetto che verrà nominato a breve.
Ma cosa fanno tutto il giorno i ragazzi? Loro dicono "mangiamo e dormiamo". Eppure sono ben disposti a fare lavori manuali come tagliare l'erba dei prati o tenere pulite le strade. Un ragazzo nigeriano ci spiega che in Nigeria, a causa delle oppressioni politiche che lo hanno costretto a scappare rischiando la vita, non si trova lavoro, non si ci si può creare una vita. Qui invece, sarebbero disposti a fare lavori manuali. Gratis naturalmente.

Come ci spiega il primo cittadino, la gestione dei documenti, l'inserimento nei lavori socialmente utili e tutto il resto, è passato dalle sue mani a quello di una cooperativa privata. E' così nella maggior parte dei casi, e il sindaco spiega: "noi non abbiamo risorse finanziarie, i soldi arrivano direttamente all'albergatore e alla cooperativa." Ci mostra il "patto del volontariato" che i profughi sbarcati nel bel paesello dovranno firmare, sottoscrivendo di lavorare in maniera volontaria e gratuita. Un modo per inserirli nel lavoro e per evitare che i varzesi li vedano sempre seduti di fronte all'albergo o a girovagare nei giardini pubblici. Varzi sembra aver trovato la chiave giusta, soprattutto impegnando i ragazzi in lavori socialmente utili. E appena esci dall'Hotel Corona, chiedendo ai vari passanti cosa ne pensano, scopri che c'è grande solidarietà, addirittura qualcuno di loro verrà impegnato nella piscina pubblica. Nessuno degli abitanti incontrati pensa che siano "serviti e riveriti". C'è tanta solidarietà. Vedremo se questo modello di accoglienza paesano avrà successo e se riuscirà a fare da apripista per gli altri.

Commenti

Aleramo

Mar, 07/07/2015 - 09:05

Ecco a cosa servono i clandestini... E noi paghiamo!

Aleramo

Mar, 07/07/2015 - 09:06

... e poi, non chiamateli profughi, non lo sono!

Ritratto di scandalo

scandalo

Mar, 07/07/2015 - 09:45

sono un amante del salame di varzi ma ultimamente ho notato che aveva un colore scuro quasi nero ...

Ritratto di giangol

giangol

Mar, 07/07/2015 - 09:46

per i sxxxxxxxxxi: stiamo pagando di tasca nostra per far stare in vacanza i negri! al diavolo voi e gli africani

Mechwarrior

Mar, 07/07/2015 - 09:56

fantastico!!! che bel business pagato dai contribuenti e su cui fare un po di magna magna

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mar, 07/07/2015 - 10:06

la verità è che quando sono in giro in banda quelli lì la gente non esce, se si affacciano al mercato la gente non spende, sul bus gli si siede qualcuno appresso solo se è l'ora di punta estrema. altro che libertà...stanno davanti ai supermercati a chieder soldi e basta, bugiardo chi dice o scrive che hanno voglia di far qualcosa di diverso da niente

epesce098

Mar, 07/07/2015 - 10:23

Finchè ci limiteremo a protestare su "Il Giornale" tutto resterà immutato. E' come il cane che abbaia alla luna.

maurizio50

Mar, 07/07/2015 - 10:23

Ecco perchè i cattocomunisti li chiamano "risorse"! Senza dire che i guadagni degli albergatori sono sempre pagati dalle tasse degli Italiani!!!!!!!!!!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 07/07/2015 - 10:26

Articolo mieloso,e pietoso,che distorce le motivazioni di "partenza",ed evidenzia le motivazioni di "arrivo",alias "accoglienza"!!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 07/07/2015 - 10:28

#Siamo sicuri che l'autore di questo articolo non sia Laura Boldrini? A questo punto sorge spontanea una domanda: perchè mai questa gente dovrebbe andare altrove? Atteso che da noi ha trovato l'Eldorado?

acam

Mar, 07/07/2015 - 11:16

certo con 35 euro al giorno si evita il fallimento e si sprofonada nella M...elma fetente dell'immigrazione

Ritratto di Giuseppe.EFC

Giuseppe.EFC

Mar, 07/07/2015 - 11:24

Una nota di speranza, ed era quasi ora. Si dice che i giornali non pubblichino mai le buone notizie perchè "non vendono". Grazie di aver fatto eccezione alla regola

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Mar, 07/07/2015 - 11:40

Dovevo transitare da quei posti, passerò ben lungi.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 07/07/2015 - 11:48

Quindi sono gli ITAGLIANI stessi che rovinano il paese.Bravi..........cogli

ggt

Mar, 07/07/2015 - 12:06

E' UNA VERGOGNA!!! Gli albergatori, per 30 denari che poi dobbiamo pagare noi cittadini italiani con le nostre tasse, stanno svendendo la nostra Patria e le nostre città con tradizioni secolari, ai clandestini che, spudoratamente, vogliono "accogliere" per tutto l'anno!. Ma questi alvergatori non si rendono conto che all'orizzonte vi è solo il fallimento e l'oblio per questo nostro povero Paese? Sarebbe molto meglio se gli albergatori andassero a lavorare in un ambito produttivo, piuttosto che impegnarsi a bruciare i nostri soldi. Inevitabilmente, presto le risorse finiranno (se mai ce ne sono state) non solo per i bisognosi italiani, che sono stati totalmente dimenticati dallo Stato, ma anche per tutti questi cosiddetti profughi i quali altro non sono che autentici PARASSITI. VERGOGNA!!!

ggt

Mar, 07/07/2015 - 12:28

Albergatori senza pudore! Si uniscono alla folta schiera di parassiti che campano sulla schiena di noi italiani. Sarebbe bene che costoro chiudessero i loro inutili, anzi dannosi alberghi, visto che finiscono con l'incoraggiare ulteriori arrivi di cosiddetti profughi, i quali sono solo autentici parassiti senza valori e senza patria ("scappano da guerre" che, come codardi, non vogliono combattere per portare il proprio paese in condizioni migliori). Costoro hanno trovato in Italia l'unico posto al mondo dove fanno solo "pappa-cacca e nanna", fino a quando scopriranno che possono tranquillamente rubare, spacciare, stuprare e ammazzare, rischiando poco o niente. A causa delle folli politiche sull'immigrazione di questo nostro Governo catto-comunista, l'Italia è diventato un Paese barzelletta, destinato all'oblio. E' una vergogna!!!

risorgimento2015

Mar, 07/07/2015 - 12:31

Sono d'accordo con-epesce098- qui bisogna prostestare con le maniere forti in tutta ITALIA.Per quanto riguarda i cittadini di VARSI sono i soliti "mosci" italiani paurosi di esprimere la verita su la questione dei clandestini. "FORZA e ONORE"

franco-a-trier-D

Mar, 07/07/2015 - 12:32

e la Europa dovrebbe aiutarvi? Ajajajjajaj.Gianniverde è il PD che rovina il paese se ci fossero leggi giuste questi macachi non ne vedremmo in Italia.Boicottare Varzi e i suoi prodotti in quanto ai salami li ospita lei e le sue concittadine..

franco-a-trier-D

Mar, 07/07/2015 - 12:32

e la Europa dovrebbe aiutarvi? Ajajajjajaj.Gianniverde è il PD che rovina il paese se ci fossero leggi giuste questi macachi non ne vedremmo in Italia.Boicottare Varzi e i suoi prodotti in quanto ai salami li ospita lei e le sue concittadine...

tersicore

Mar, 07/07/2015 - 12:42

Neanche sul Manifesto si leggono articoli così 'commoventi' sulla tragedia dell'immigrazione, che segnerà la nostra fine. L'articolista in questione, che di un microcosmo fa un fenomeno globale, farebbe meglio a darsi all'ippica.

Tarantasio.1111

Mar, 07/07/2015 - 12:54

Attenzione albergatore che vuole lavorare tutto l'anno...dici che gli immigrati assolutamente non disturbano...e quando ti taglieranno la testa....

Ritratto di ohm

ohm

Mar, 07/07/2015 - 12:57

E chi paga? Questo dice che non vuole lavorare due mesi ma tutto l'anno...ma si rende conto che noi paghiamo la villeggiatura di questi per sempre ? E poi basta con questa storia che NON VOGLIONO FERMARSI IN ITALIA MA VOGLIONO ANDARE NEL NORD EUROPA....MA IL NORD EUROPA LO SA CHE FRA POCO ARRIVERANNNO ? ma fatemi il piacere....questi stanno ben e in Italia...e chi li muove più! INTANTO LORO SONO IN VILLEGGIATURA ED IO QUEST'ANNO MI DEVO RIDURRE òLE FERIE PERCHE' MI HANNO TOLTO QUATTORDICESIME E PREMIO PRODUZIONE..... E' normale che dopo aver lavorato tutto l'anno allafine mi devo pure ridurre le ferie e questi si prendonmo le ferie gratis....ma chi sono ? da dove vengono ?

Ritratto di ohm

ohm

Mar, 07/07/2015 - 13:00

cancellate subito questo articolo...è fuorviante denigratorio e razzista nei confronti degli italiani onesti e lavoratori.......VERGOGNA!

FALCOLIBERO61

Mar, 07/07/2015 - 13:06

SECONDO IL MODO DI RAGIONARE DI QUESTO SIGNORE E' GIUSTO ACCOGLIERLI ,STRANAMENTE E' SOLO UNA QUESTIONE DI SOLDI E LA SOLIDARIETA' X GLI ITALIANI DOVE E' FINITA?

FALCOLIBERO61

Mar, 07/07/2015 - 13:38

CONDIVIDO KE SI RENDANO UTILI E' GIUSTO VISTO KE LI MANTENIAMO

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 07/07/2015 - 13:44

Nuovo business. Made in PD. E gli italioti pagano.

kayak65

Mar, 07/07/2015 - 14:02

se sono cosi' contenti di ospitarli, perche'trasferirli in paesi che non li vogliono. speditegliene un migliaio, poi vedremo la felicita' dei paesani. sicuramente caritas e coop gioiranno

Tikitaka

Mar, 07/07/2015 - 14:08

Bisogna ottenere assolutamente lo status di "profugo".

franco-a-trier-D

Mar, 07/07/2015 - 14:19

STENOS SIETE VOI IL PD LO AVETE VOTATO VOI? E ALLORA è PREGATE IL MEA CULPA SENZA DARE COLPE AGLI ALTRI E LA PROSSIMA VOLTA QUANDO VAI A VOTARE RIFLETTI PRIMA DI VOTARE E PENSA A TUTTA LA DELINQUENZA CHE C'è IL ITALIA CHE SENZA PD IN PARTE BUONA SI POTREBBE EVITARE

marcogd

Mar, 07/07/2015 - 14:29

Questo è talmente idiota che non si rende conto che lui stesso sovvenziona i propri "ospiti",pagando tasse in soppiù che non pagherebbe se non ci fossero,se LUI e quelli come lui non li ospitassero...si fa pagare per bilanciare i costi della comunità che lui stesso alimenta...e magari quando uno degli ospiti adocchierà la sua donna,andrà a chiedere protezione alle FFOO... che idiota...

Ritratto di scandalo

scandalo

Mar, 07/07/2015 - 21:17

marcogd..questo non è idiota secondo lei i soldi che incassa con i neri li denucia ?? i neri producono NERO !!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 23/08/2015 - 23:48

E quando gli avranno sfasciato l'albergo dove andrà a prendere i contributi per rappezzarlo? Dipoi, ammesso che questi "insperati clienti" vadano nel Nord Europa, come potrà riprendersi la clientela che aveva prima di questa "straordinaria cuccagna"? Tafazzi sarà al settimo cielo sapendo che prima o poi gli faranno un monumento tal quale EROE NAZIONALE.

cicocichetti

Mer, 10/08/2016 - 23:24

ha ragione epesce 098: Finchè ci limiteremo a protestare su "Il Giornale" tutto resterà immutato. Siamo solo una banda di cazzoni