Alberghi a 5 stelleper cani e gatti

Assegnati i riconoscimenti <em>Accoglienza a 4 zampe Cinque Stelle 2012</em> ai titolari degli alberghi, dei ristoranti, degli stabilimenti balneari più "cliccati" sul sito <em>Vacanze a 4 zampe</em>

Per migliorare la convivenza con gli animali domestici e contribuire concretamente alla lotta contro l’abbandono, la Federazione italiana associazioni diritti animali e ambiente assegna i riconoscimenti Accoglienza a 4 zampe Cinque Stelle 2012 ai titolari degli alberghi, dei ristoranti, degli stabilimenti balneari più "cliccati" sul sito Vacanze a 4 zampe.

I premi, consegnati oggi a Milano dall’ex ministro del Turismo Michela Vittoria Brambilla, sono andati a 39 strutture alberghiere, 28 ristoranti e 10 stabilimenti balneari del Nord, del Centro e del Sud. Il portale Vacanze a 4 zampe raccoglie migliaia di indirizzi di hotel, ristoranti, bar, campeggi, villaggi, residence e spiagge dove gli animali sono i benvenuti, rende tutte le informazioni facilmente accessibili e consente al turista di selezionare la destinazione e la tipologia di alloggio più adatte alle sue esigenze e a quelle del suo animale da compagnia. "E’ nato – ha spiegato la Brambilla, fondatore della Federazione - con l’obiettivo di fornire un servizio completo, puntuale ed attendibile ai tanti milioni di italiani proprietari di animali domestici, così come ai numerosi turisti italiani e stranieri, che ogni anno viaggiano nel nostro Paese in compagnia dei propri amici a quattro zampe. Sempre più persone possiedono un cane o un gatto, che considerano al pari di un vero e proprio membro della famiglia". La Brambilla ha fatto notare che continua a crescere "l’esigenza di godere della loro compagnia in ogni circostanza, durante i periodi di vacanza o nei momenti di svago". Proprio per questo, a un mese dal lancio del portale, la Federazione ha voluto premiare le strutture turistiche che hanno ricevuto il maggior consenso tra i nostri utenti, registrando il più alto numero di visite per tipologia e localizzazione geografica.

Durante l’evento è stata anche illustrata una nuova iniziativa della Federazione: il corso di qualificazione destinato agli esercenti o agli operatori che vogliono essere attivi, informati e in linea con la sensibilità europea e le norme vigenti in tema di accoglienza per i quattrozampe. A fronte, infatti, dell’aumento delle richieste di ingresso, pernottamento, viaggio con cani e gatti al seguito, è necessaria una preparazione non improvvisata o non legata solo alle conoscenze personali dell’esercente o dell’operatore. Il tema della convivenza con gli animali domestici nei pubblici esercizi o sui mezzi pubblici di trasporto sarà quindi affrontato da diverse angolature: sociale/culturale, etologica, medico/veterinaria, normativa. Al termine del corso sarà somministrato un questionario e, in caso di esito positivo, sarà rilasciato un "Attestato Vacanzea4zampe".

Commenti

actarus100

Dom, 10/06/2012 - 07:49

Conoscere gli alberghi ed i Residence che ospitano anche gli amici a quatto zampe é utile anche a chi soffre di allergie dovute a gatti e a cani e quindi puo' e vuole evitare di andare a passare le vacanze in quelle strutture. Per quanto riguarda gli stabilimenti balneari, spero che i gestori si facciano parte dirigente nel rimuovere le deiezioni dei nostri amici a quattro zampe in modo appropriato e non "all'italiana" maniera. Un ultima considerazione, data l'età del nostro ex ministro, e sul fatto che oramai la freschezza della gioventù é perduta, si comprende perché il "lavoro di lingua" viene devoluto a qualche altro.

nigher

Dom, 10/06/2012 - 11:53

stiamo diventando proprio tutti imbecilli ....sono d 'accordo a non maltrattare gli animali,ma ora stiamo esagerando.... poveri animali se potessero parlare chissà quanti manderebbero a quel paese i propri padroni..sono sempre animali,non saranno mai umani...

nigher

Dom, 10/06/2012 - 11:53

stiamo diventando proprio tutti imbecilli ....sono d 'accordo a non maltrattare gli animali,ma ora stiamo esagerando.... poveri animali se potessero parlare chissà quanti manderebbero a quel paese i propri padroni..sono sempre animali,non saranno mai umani...

Ritratto di il.corsaro.nero

il.corsaro.nero

Dom, 10/06/2012 - 18:46

e poi si lamentano che tassare cani e gatti di simile specie sia errato???

Il_Presidente

Lun, 11/06/2012 - 11:50

questo è delirio puro. Sono contro i maltrattamenti gratuiti agli animali. Ma tutte queste attenzioni, lussi, risorse... sono davvero un'esagerazione che sfocia nel patologico. Torniamo al buon senso, con i piedi per terra. Animali in alberghi e ristoranti? Ma siete fuori?

pietrom

Lun, 11/06/2012 - 18:06

Tra poco i cani e i gatti ce li mangeremo, e non costeranno neppure poco...

nigher

Mar, 12/06/2012 - 11:20

tra un po' noi umani andremo in vacanza nelle pensioni dei cani a 30 euro al giorno,mentre gli ANIMALI se ne andranno in alberghi da piu di 100 euro al giorno...questi animalisti sono tutti rincogl....i!!!!

alberalle

Mar, 12/06/2012 - 16:56

Non c'è bisogno di leggere tutto l'articolo per capire che la Brambilla è partita completamente !! Avrebbe bisogno di un pò d'Africa per capire se è meglio curare gli animali (non me ne vogliano questi) o i bambini che non hanno niente!