Algerino violenta bimba e minaccia la madre di sfigurarla con l'acido

Lo straniero ha iniziato a torturare le donne nel 2007. La madre è stata massacrata di botte e minacciata più volte, mentre la figlia è stata violentata per anni

Ha minacciato di sfigurare con l'acido la compagna e ha violentato più volte la figlia, ma per lo straniero nessuna condanna.

Un algerino di Civitanova Marche (Macerata) è accusato di violenza sessuale aggravata nei confronti di minore e maltrattamenti in famiglia. L'uomo ha abusato sia della madre che della figlia, che all'epoca aveva soltanto 10 anni, per nove anni. Le due donne non hanno mai avuto il coraggio di dare una svolta alla loro vita, si sono sempre limitate a denunciare le aggressioni.

Le violenze sono iniziate nel 2007, quando la donna ha cominciato a frequentare l'algerino. Per i primi tempi, l'atteggiamento dello straniero sembrava soltanto "un po' strano", poi ha iniziato ad insospettire madre e figlia. Secondo l'accusa, il pedofilo avrebbe mostrato alla piccola materiale pornografico e avrebbe compiuto davanti a lei atti di autoerotismo. Altre volte, l'avrebbe anche violentata. La madre della bimba, invece, è stata più volte massacrata di botte e in qualche occasione è stata anche minacciata con l'acido: "Te lo tiro in facccia così diventi la più bella del mondo".

Nonostante, le accuse delle due donne l'agerino non è ancora stato condannato. Il suo avvocato respinge le accuse e sostiene che il suo assistito non ha mai fatto nulla. Madre e figlia hanno portato in tribunale tutte le denunce fatte durante gli anni, ma per la giustizia è innocente. Almeno per ora.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 17/03/2016 - 15:43

Questi sono gli effetti della tolleranza del PD davanti a immigrati islamici! Il famoso buonismo di boldrini , che mal si concilia con il femminismo e la sua presunta emancipazione, provoca effetti come questa bambina violentata in Italia. I giudici avevano un mano prove per condannare, invece hanno assolto. Non per convinzione ma per ordine politico! Continuate a votare per il PD e insultare Berlusconi, tanto siete dei buoni a nulla!!!!!!! Incapaci, parassiti, e idioti ! !!!

Una-mattina-mi-...

Gio, 17/03/2016 - 15:44

L'ITALIA COL SEGNO PIU'- Più gente fiera della propria (infima) cultura, perfettamente impunita

venco

Gio, 17/03/2016 - 16:11

Ci son certe donne multiculturali che queste cose se le cercano.

perseveranza

Gio, 17/03/2016 - 16:32

L'Italia è ormai questa. Sappiamo chi ringraziare.

Cheyenne

Gio, 17/03/2016 - 16:41

io so solo che prima del colpo di stato del 2011 si stava abbastanza bene

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Gio, 17/03/2016 - 17:04

resto in diligente attesa di leggere il primo che scrive ''bufala'' e il suo compagno scrivere ''questi crimini li compiono anche gli italiani'' .

maurizio50

Gio, 17/03/2016 - 17:05

Sono le risorse che piacciono alla maestrina, al Papa della Pampa, al PD!!!!A quando la rivoluzione????

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Gio, 17/03/2016 - 17:05

Senza parole ! forse il Giudice è un Imam .

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Gio, 17/03/2016 - 17:10

Mi propongo a guida di questo Paese.

pagu

Gio, 17/03/2016 - 17:13

auguri alla signora... mai sentito il detto, mogli e buoi dei paesi tuoi?? imparalo per il futuro.

sbrigati

Gio, 17/03/2016 - 17:14

Chi DEVE indagare cosa sta facendo? I reati contro la persona, in particolar modo contro minori, dovrebbero essere giudicati con precedenza assoluta ed i colpevoli messi in galera e restarci senza sconti di nessun genere. Questo è il problema che dovrebbe essere affrontato dal parlamento, invece di perdersi in varie leggine, ora si, "ad personam".

titina

Gio, 17/03/2016 - 17:23

Intanto mandino in galera l'avvocato

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 17/03/2016 - 17:27

Giustamente,le toghe, si sono attenute agli usi e costumi dell'indagato(giammai imputato)e visto che il cammelliere aveva spulzellato aisha ,molto prima dei nove anni (l'aveva sposata a sei e non ci credo manco morto che ha aspettato tre anni)si sono adeguati!Ciaparatt

Pinozzo

Gio, 17/03/2016 - 17:59

Ma che giornalismo vergognoso e' questo, "ma per la giustizia e' innocente"? Ovvio che chiunque e' innocente finche' non si chiude il processo con una condanna. Chiunque, cosi' funziona! Siete veramente patetici.

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Tuthankamon

Gio, 17/03/2016 - 18:47

Integrazione perfetta: impunito e libero di far quello che vuole. Quando gli danno la cittadinanza? Se un Italiano in Algeria fosse accusato di qualcosa di vagamente simile (vero o non vero), proverebbe in carcere cosa si prova ad essere ... dalla parte sbagliata della pedofilia. Stile "Fuga di mezzanotte". Da noi questo verme non sarà neppure espulso!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 17/03/2016 - 18:48

PINOZZO, è il giudice a dichiarare innocente il colpevole della violenza! non il giornale! :-)

Ritratto di passaponti enrico

passaponti enrico

Gio, 17/03/2016 - 18:54

Ma perchè non scrivono mai i nomi di questi giudici?

manente

Gio, 17/03/2016 - 19:11

Il governo ha dato disposizioni a prefetture, forze dell'ordine e presumibilmente anche alla magistratura, di non divulgare o di dare il minor risalto possibile ai crimini commessi dagli "immigrati", con l'incredibile motivazione di evitare di creare "allarme sociale" (sic...). Le forze dell'ordine, loro malgrado sono costrette ad adeguarsi agli ordini ricevuti. La cronaca quotidiana dimostra che, nel caso in cui il cittadino tenta di difendersi da solo, il risalto mediatico è massimo e la macchina della "giustizia" diventa implacabile. Questo succede quando il potere finisce nella mani dei piddioti.

giolio

Gio, 17/03/2016 - 19:12

ma allora se mi capita qualche figlia di giudice ...........

risorgimento2015

Gio, 17/03/2016 - 19:51

Dicono loro...bisogna pensare alla PACE SOCIALE ?!

Ritratto di Bar_Abba

Bar_Abba

Gio, 17/03/2016 - 20:07

Magari c'è la denuncia ma il giudice non ha trovato nessun riscontro. Evidentemente la donna non è stata in grado di provare quel che diceva, non c'era testimoni, magari, non c'era nessun segno delle presunte violenze fisiche... e il giudice ha giustamente lasciato cadere le accuse. Magari era un giudice garantista. Magari era perfino un giudice giusto che si è accorto che quella donna mentiva e plagiava la figlia...

Anonimo (non verificato)

moshe

Gio, 17/03/2016 - 20:21

l'acido ..... per chi non l'ha condannato !!!

sparviero51

Gio, 17/03/2016 - 20:42

I NOSTRI INEFFABILI MAGISTRATI SONO TROPPO IMPEGNATI A SPIARE DAL BUCO DELLA SERRATURA COSA COMBINA DI NOTTE IL CAVALIERE . TUTTO IL RESTO SONO BAZZECOLE !!!

Anonimo (non verificato)

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 17/03/2016 - 23:40

mi dispiace molto per la figlia, ma per lei la madre che ha voluto frequentare il delinquente non ho nessuna pietà, un'altra volta impara.

pastello

Mar, 19/04/2016 - 19:04

Francesco non ha ancora telefonato a questo signore per chiedergli scusa?