Alitalia vuole una quota di Air Malta

La compagnia potrebbe arrivare al 49%. L'ad: "Verificheremo le possibilità di crescita, soprattutto per il Sud Italia"

È pronto un memorandum d'intesa, firmato da Alitalia, dal consiglio d'amministrazione di Air Malta e dal governo maltese. Parla dell'avvio di una trattativa per una due diligence, che potrebbe portare all'acquisto di una quota pari al 49% della compagnia maltese.

È la stessa Alitalia a parlarne, spiegando anche che al termine delle analisi previste i cda decideranno se procedere o meno con un accordo vincolante. "Cesseremo le trattative con altre compagnie aeree - ha intanto commentato Zammit Lewis, ministro del Turismo dell'isola -. Abbiamo avviato discussioni dettagliate con la compagnia italiana".

"Siamo sulla buona strada per tornare in utile entro il 2017 - ha aggiunto Cramer Ball, ad di Alitalia - e dobbiamo quindi guardare avanti per iniziare a progettare il futuro. Per questo motivo abbiamo deciso di analizzare, in modo approfondito, se Air Malta possa contribuire alla nostra crescita strategica e, in particolare, se e in che modo i network delle due compagnie possano completarsi in alcuni mercati come, ad esempio, quello del Sud Italia".

Commenti
Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 27/04/2016 - 17:04

Cioè Alitalia vorrebbe farsi acquisire da Air Malta? Mi sembrerebbe giusto.

maurizio50

Mer, 27/04/2016 - 18:03

La prossima tappa sarà acquisire Air Timbouktou!!!!!!

manzoni.roberto...

Gio, 28/04/2016 - 08:33

Aer Lingus e Air Seychelles Air Berlin compagnia serba Alitalia etc etc Tutte quote di pseudominoranza di compagnie aeree europee detenute da ETHIAD Il perchè esemplice. "Le regole europee dicono che per mantenere i diritti di volo una compagnia europea non può essere controllata da un soggetto extracomunitario" Ma difatto ne hanno il controllo , e per numero di aerei e rotte fanno di Ethiad uno dei più grossi operatori nei cieli d'europa .

Gerardo4

Gio, 28/04/2016 - 12:46

Bene accordi e acquisizioni con compagnie che incrementino il flusso passeggeri. Però Alitalia non dimentichi il polo manutentivo di Roma Fiumicino, in particolare Alitalia Maintenance Systems, eccellenza italiana per la revisione dei motori che ha garantito decenni di efficienza e sicurezza dei turbogetti Alitalia e ora è inattiva per scelte industriali ed economiche non a favore del lavoro in Italia.