Allarme banche L'Italia chiede soldi all'Europa

Trattative con la Ue, il premier nega Ma la Commissione lo smentisce

Dopo la Brexit l'attenzione dei mercati si sposta sull'anello debole della catena europea, cioè l'Italia e le sue banche alle prese con circa 200 miliardi di crediti in sofferenza. Se la Borsa dovesse accanirsi nuovamente sui nostri istituti, fragili patrimonialmente, servirebbe capitale fresco. Ma come recuperarlo vista l'ennesima turbolenza e il minaccioso bail in? «Stiamo monitorando la situazione da vicino e siamo in stretto contatto con le autorità italiane in merito a possibili passi», lo ha dichiarato ieri il vicepresidente della Commissione Ue, Valdis Dombrovskis, interpellato sul caso-Italia, aggiungendo che «ci sono diverse modalità di azioni possibili che sono ancora oggetto di discussione». Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha cercato di smentire il segreto di Pulcinella: «Non c'è nessuna trattativa». Ma la Commissione lo smentisce.