Alluvione a Livorno, indagato anche capo della protezione civile

Sotto indagine per omicidio colposo in concorso come il sindaco Filippo Nogarin

C'è un nuovo nome tra gli indagati per l'alluvione di Livorno dello scorso 10 settembre, in cui il sindaco Filippo Nogarin è accusato di omicidio colposo in concorso. Lo stesso capo d'imputazione ha raggiunto oggi il capo della protezione civile locale, Riccardo Pucciarelli, che fu tra i primi a essere sentito dai magistrati inquirenti.

Otto persone morirono a settembre nell'alluvione, in fatti per cui ieri il primo cittadino è stato ascoltato per quasi cinque ore dal procuratore Ettore Squillace Greco e dai pm titolari dell'inchiesta. Oggi il consiglio comunale in cui ha riferito sui fatti, ma già ieri si è espresso sul suo profilo facebook.

"Mi è stato comunicato di essere indagato per concorso in omicidio colposo - ha scritto Nogarin -. Non sono stupito per questa indagine, visto che in quanto sindaco sono il diretto responsabile della Protezione civile comunale. Io so di aver operato nel massimo rispetto delle leggi e delle procedure, ma è chiaro che davanti alla morte di 8 persone gli investigatori debbano approfondire ogni dettaglio ed esaminare la condotta di ciascuno degli attori in campo quella notte e non soltanto".

"L’inchiesta è coperta da segreto istruttorio quindi non mi è possibile fornirvi informazioni dettagliate sui contenuti dell’interrogatorio di ieri e sulle contestazioni che mi vengono mosse", ha aggiunto in consiglio comunale, dicendo però di avere "risposto a tutte le domande".

"Non passa giorno - ha aggiunto - senza che io mi metta a pensare e ripensare a cosa sarebbe successo se avessi preso decisioni diverse nel corso della giornata del 9 settembre, nelle ore in cui veniva allestita la macchina per affrontare la fase dell'allerta meteo".

Commenti

fifaus

Mar, 16/01/2018 - 14:26

Per governare non basta l'onestà, servela competenza!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 16/01/2018 - 14:29

bravi bravi buffoni di sinistra e grulli! :-) ogni giorno che passa è una certezza in più: voteremo destra!!

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 16/01/2018 - 18:16

secondo input----anche se il giornale si diverte a scrivere che il sindaco grillino è indagato per omicidio a tutta pagina---in realtà---come dicono quelli che parlano bene --l'iscrizione a registro è un atto dovuto--leggendo le carte degli altri organi di informazione si scopre che anche il sindaco fu vittima degli eventi --essendo stato informato di quel che accadeva tutt'altro che in tempo--solo alle ore 6.46 di mattina- più di due ore dopo lo straripamento del Rio Maggiore---il giorno prima era arrivato dalla regione un'allerta di tipo arancione e non allerta max di tipo rosso---con allerta arancione il sindaco non era tenuto per forza ad avvertire la collettività--chi vivrà vedrà--in ogni caso i destricoli hanno fatto lo "sguuub" elettorale