Altro che sicurezza negli stadi. In Slovacchia un treno invade il campo

Il convoglio percorre la fascia laterale del rettangolo di gioco, mentre la partita continua come se niente fosse...

Ci sono treni che passano una sola volta nella vita e treni che passano una volta ogni partita.

A Čierny Balog, piccolo comune della Slovacchia, c'è un convoglio che non si ferma neppure su un campo di calcio. E così capita che, mentre è in corso la sfida amatoriale tra i padroni di casa e il TJ Mladost Pohorelà, i tifosi distolgano gli occhi dai giocatori per salutare l'arrivo di un treno che viaggia sulle rotaie poste tra la linea del fallo laterale e gli spalti. Una vera e propria standing ovation, quella degli spettatori in tribuna, che si alzano ad applaudire e a fotografare il ferroviere, accolto come un benianimo e fiero di rispondere ai suoi fan con il fischio della sirena. Ed è proprio il caso di dire che questo signore "corre sulla fascia come un treno".

A rendere ancora più surreale l'episodio, che presso l'impianto sportivo del TJ Tatran Čierny Balog non è certo inconsueto, l'aspetto vintage del mezzo di trasporto: un treno a vapore con tre vagoni risalente alla fine dell'Ottocento, primi del Novecento. E se la macchina del tempo deve proseguire la sua corsa, le due squadre continuano a giocare come se niente fosse. Poi chi se ne importa dell'ennesima "invasione di campo". Né tantomeno della sicurezza negli stadi...