Altro che sprechi, Alitalia (per ora) ha tagliato solo merendine e caffè

«Cosa le posso offrire? Coca Cola o acqua?» Facciamo un flashback in poco meno di due mesi fa «Cosa posso offrirle da bere? Da mangiare dolce o salato?». Essendo amante del salato chiedevo sempre salato ma oggi, viste le condizioni di Alitalia, la nostra compagnia di bandiera, sarebbe sicuramente più opportuno chiedere una bella macedonia! Si, perché siamo alla frutta!

Vi parlo prima che da imprenditore da pilota di aeroplani, da cittadino innamorato delle due lettere AZ che anticipavano il numero di volo che leggevamo sui biglietti aerei. Innamorato del ricordo della nostra vecchia Alitalia. Innamorato dell'Alitalia dei racconti di mio padre. Un'Alitalia puntuale, con un servizio di bordo da fare invidia alle compagnie Emiratine di oggi. Un'Alitalia che ci rendeva orgogliosi della bandiera tricolore che portava sul piano di coda negli aeroporti di tutto il mondo. La stessa Alitalia che però, ahimè, ci ha portati fino al «cosa le posso offrire? Coca Cola o acqua?».

Il problema di gestione della nostra compagnia di bandiera (o ex compagnia di bandiera visto che oggi la proprietà è Etihad e sembra avere deluso anche le aspettative emiratine) è ben distante nel tempo. Ancora per una colpa politica e non di una gestione manageriale. O forse sarebbe meglio dire che la colpa è di un'influenza politica troppo influente nella gestione manageriale di una industria? Non possiamo avere una risposta chiara ma sicuramente sappiamo che negli anni '80 Alitalia volava sulle Seychelles una volta a settimana e, durante quella settimana, un equipaggio si fermava in un hotel a 5 stelle a spese della nostra compagnia di bandiera. Il mio non vuole essere un banco inquisitorio ma un'analisi oggettiva sul fatto che forse il risparmiare sul succo di pomodoro chiedendo ai passeggeri «cosa le posso offrire? Coca Cola o acqua?» si poteva evitare con una gestione più oculata nel passato e, nel 2017, vedo molta miopia anche nei commissari che dovrebbero tagliare in modo deciso su parte di un personale cresciuto nel clima assistenzialista e mediocre del 1980, anziché tagliare sui passeggeri che, nonostante tutto, ancora oggi pagano esuberi e stipendi.

«Cosa le posso offrire? Coca Cola o acqua?»...

Giordano Riello
vicepresidente Giovani imprenditori di Confindustria

Commenti

Debris

Dom, 02/07/2017 - 15:06

Urca, e lei sarebbe presidente dei giovani imprenditori di confindustria????? Ma non è meglio informarsi (e magari studiare un po') prima di aprire bocca? Lei non è, o non dovrebbe essere, un cittadino ignorante (di trasporto aereo) e isterico, o magari ubriaco di Ryanair. Rappresenta un associazione di persone che conoscono l'economia e i mercati. Ma forse sopravvaluto....

Ritratto di lettore57

lettore57

Dom, 02/07/2017 - 20:20

@debris sono serio e le chiedo di spiegarmi il suo post che non ho capito

paolonardi

Dom, 02/07/2017 - 20:51

@Debris: forse e' lei che dovrebbe studiare un po' di economia. Qualsiasi impresa deve produrre profitti, se non lo fa e' fuori dal mercato. Si da' il caso che il personale Alitalia: di terra, di condotta e piloti e' di 1/3 superiore alle altre compagnie aeree e lavora, soprattutto quello di cabina, perlomeno una settimana al mese di meno delle loro controparti in altre compagnie con evidente aggravio sui biglietti che dirottano i passeggeri du altri vettori. Tutto e' figlio di una politica aziendale in piena sintonia con i dettami sindacal- comunisti: lavorare meno, ma lavorare tutti. Peccato che il mercato non funziona cosi'!

ESILIATO

Dom, 02/07/2017 - 21:06

1967 JFK di NYC primo volo destinazione Malpensa. Dopo il Check In a livello strada andavi al terzo piano nel salottino dell'Alitalia che era aperto a tutti i viaggiatori Alitalia senza distinzioni di classe. All'annuncio del volo arrivano le hostess che ci accompagnano all'aereo. A quei tempi non vi erano ancora i terminal attaccati all'edificio e gli aerei usati erano DC8, Pioveva e quindi le hostess ci hanno scortato dal terminal all'aereo reggendo un ombrello........ Oggi.........viaggio Lufthansa...........preferisco cambiare aereo a Monaco che non farmi maltrattare......

cgf

Dom, 02/07/2017 - 21:06

@Debris anche io sono in cittadino ignorante di trasporto aereo, Freccia Alata + di 60mila miglia ultimi 6 mesi ed ancora di più prima che arrivi a Natale. Perdere potrebbe riscrivere il/i suo/i concetto/i in lingua italiana rispettando i periodi in modo da capire il senso della sua esternazione? BTW io rappresento me stesso però se ho bisogno di andare da A a B devo avere certezze, non posso fare come quei 100 l'altro giorno che da Bergamo volevano andare nelle Baleari e dopo 2 gg erano ancora lì, prima ancora come quelli bloccati in Marocco, AZ avrebbe mandato un aereo GIÀ SUCCESSO a prendere tutti e poi 50 euro che risparmierei con l'irlandese li spenderei subito per notebook, il,peso etc etc a volte quando viaggio devo cambiare camicia anche due volte al giorno, mica mi posso presentare in maglietta come lei.

ESILIATO

Dom, 02/07/2017 - 21:16

Giordano, il volo era Roma/Mogadiscio/Nairobi/Seychelles/Dar El Salaam.

Yossi0

Dom, 02/07/2017 - 21:30

Caro giovane imprenditore vicepresidente provi a chiedere agli adulti della sua associazione chiamati anche capitani coraggiosi ai quali è stata consegnata un azienda con ZERO DEBITI pagati naturalmente dai contribuenti e questi GRANDI IMPRENDITORI le hanno dato il colpo di grazia e mi pare che tra le varie, uno di questi energumeni abbia il figlio nel PD. Posi la penna e rifletta prima di scrivere fesserie

seccatissimo

Lun, 03/07/2017 - 00:57

Metto seriamente in dubbio che le persone dell'associazione in questione da Lei citata, conoscano l'economia ed i mercati, e se li conoscono non agiscono di conseguenza !

Ritratto di scappato

scappato

Lun, 03/07/2017 - 06:30

Non occorre andare indietro negli anni "80. Nel gennaio o febbraio del 2015 tutte le maestranze Alitalia alloggiavano allo Hyatt in Tokyo. Mentre le altre compagnie, in profitto, offrivano l'Holiday Inn

epc

Lun, 03/07/2017 - 08:34

@Debris: ci informi lei allora, invece di mandare un commento solo di velati insulti e arroganti insinuazioni. Avanti, ci illumini. Scriva qualcosa. Dia argomenti a contrastare la tesi di Riello. Ah, ma forse sono io che la sopravvaluto..... Lei è solo un fastidioso troll.... O forse un dipendente Alitalia?

almirach64

Lun, 03/07/2017 - 09:16

Lei dovrebbe avere conoscenza diretta dei problemi, capacità gestionali e capacità organizzative che le dovrebbero consentire di scrivere un articolo perlomeno sensato. Invece non si è nemmeno preoccupato di leggere la storia di Alitalia su Wikipedia. Faccia un piacere a lei e alla sua famiglia e non si cimenti nell'arte di scrivere articoli

Ritratto di CONTRO68

CONTRO68

Lun, 03/07/2017 - 10:42

Si voi del senno di poi sieti tutti degli esperti un classico italiota ma della gestione Colaninno e soci non ha da esprimere nessun giudizio visto che hanno partecipato al ennesimo fallimento appunto esimi esponenti di confindustria, si è facile scaricare tutto su una non definita politica ma in realtà l'assassino è da cercare tra le Vs. fila, Montezemolo non le dice nulla, e poi siete voi sempre in mezzo ai peggiori disastri dell'economia vedi banche, Ilva, ecc. le "privatizzazioni" (aziende di stato regalate) dovevano rappresentare il rilancio degli investimenti e della concorrenza cosa hanno prodotto dica Professore del senno di poi o è colpa del destino cinico e barbaro...ho un idea invece di adoperare soldi nostri perchè non cominciate a fare impresa con i Vs. soldi ????

TitoPullo

Lun, 03/07/2017 - 12:03

E chiudetela!! Facciamola finita con quel "buco nero" !!! Bastaaaaaaaaaaaaaaaa !!

Debris

Mar, 04/07/2017 - 11:14

Che siete permalosi.... Allora: lettore 57, non c'è niente da spiegare o da capire, ho solo scritto che l'autore non sa di che parla. Paolonardi scrive semplicemente dati falsi, da cittadino che si beve tutte le frottole dei giornali. Cgf: andare ogni giorno al ristorante non fa di lei uno chef. Volare ogni giorno fa solo di lei un consumatore. Per farla più facile: parlare ogni giorno al telefonino non mi abilità a gestire la Vodafone. Epc: vale la risposta a Lettore 57. In amicizia.

Debris

Mar, 04/07/2017 - 11:30

Priolo Cgf: chiedo scusa, ho letto frettolosamente e male il suo post. Ignori la mia risposta.

cgf

Mar, 04/07/2017 - 18:33

@Debris lei NON ha spiegato il suo pensiero, è tornato, ha girato attorno, si rilassi, sta continuando a tirare sul melma. AZ è PRIVATA, capito? Come ogni azienda oltre i 500 dipendenti bla bla bla, ma c'entra nulla con i suoi discorsi e quello detto nell'articolo, dove si fa notare che non è su merendine/salatini che si possono ottenere significativi risparmi (BTW AZ ricomincerà a volare a Malè settimanalmente, ha senso?) CMQ anche dal nick si distingue. Sapeva che significa detriti in Inglese e (accentato débris) significa rottame in francese. Dubito lo sapesse, come dire... non è l'assonanza tra vocali e consonanti a...

cgf

Mer, 05/07/2017 - 09:41

@DEBRIS Provi a controllare cosa significa, come sostantivo dal senso compiuto, il suo nick in Inglese e Francese, proprio vero che... non è l'assonanza tra vocali e consonanti a...

cgf

Mer, 05/07/2017 - 09:46

CMQ NON ha spiegato il suo pensiero, è tornato, ha girato attorno, si rilassi, sta continuando a tirare sul melma. AZ è PRIVATA, capito? Come ogni azienda oltre i 500 dipendenti bla bla bla, ma c'entra nulla con i suoi discorsi e quello detto nell'articolo, dove si fa notare che non è su merendine/salatini che si possono ottenere significativi risparmi BTW AZ ricomincerà a volare a Malè settimanalmente, ha senso mantenere l'equipaggio di un B777 per una settimana in resort 5 stelle quando i tour operators, veri usuari di quel volo, vorranno pagare il meno possibile? Se non riempiono i quasi 300 posti, converrà mandarli con le linee degl'emirati con partenze anche da altre città oltre Roma.

Keynes12

Mer, 05/07/2017 - 23:47

Mi stupisco che il sig riello , esperto anche lui di riduzione di dipendenti e cassa integrazione , scriva articoli di questo tenore , pieni di luoghi comuni e inesattezze . Probabilmente un po' più di studio e soprattutto buona fede gli farebbe bene . Alitalia e lo sanno pure i muri è fallita per colpa del management e non certo dei dipendenti passati da più di 22000 a meno di 12000 in 8 anni ; il costo del lavoro è minore e non di poco di qualsiasi altra compagnia europea . Le gesta dei capitani coraggiosi e di etihad e soprattutto dello stato che apre tutto a Ryanair e ad altre low cost sono ormai storia e quindi si informi e se possibile taccia e casomai i biscotti se li porti da casa .