Amanda Knox: "Non odio l'Italia. Insegnerò l'italiano ai miei figli"

Intervistata dal settimanale Oggi, Amanda Knox si è scagliata contro il pm Giuliano Mignini: "Hai sbagliato su di me. Non puoi farci nulla ora, ma te ne puoi ricordare quando giudicherai qualcun altro. Sei fallibile"

Processata e assolta a Perugia per il delitto di Meredith Kercher, Amanda Knox debutta sulla piattaforma Facebook Watch come intervistatrice "di donne a cui è stata distrutta la reputazione come accadde a me".

E intervistata dal settimanale Oggi aggiunge: "Sono stata screditata attraverso quegli stereotipi sessisti che dividono le donne in normali e pervertite, in vergini e puttane… Non avevo realizzato che il dipingermi come 'Foxy Knoxy' fosse un argomento fortissimo, perché rappresentava le paure e le fantasie della gente".

Amanda Knox, poi, si scaglia contro il pm Mignini: "Io provo rabbia nei confronti del pm Giuliano Mignini e di molti giornalisti, ma tengo sempre a mente che sono persone, persone vere, che sono imperfette e che fanno degli errori… A Mignini direi: 'Hai sbagliato su di me. Non puoi farci nulla ora, ma te ne puoi ricordare quando giudicherai qualcun altro. Sei fallibile, puoi sbagliare. Hai pensato di aver visto il peggio di me, ma è vero il contrario, sono io che ho visto il peggio di te'".

E nonostante queste dure parole usate per descrivere cosa le è successo, la Knox dice di avere un particolare attaccamento nei confronti dell'Italia, tanto da voler insegnare la nostra lingua ai figli che avrà. "Il mio fidanzato Chris - conclude a Oggi - sta studiando l'italiano perché vogliamo parlare in italiano ai figli che verranno, condividere con loro tutto ciò che amiamo della lingua e della cultura italiane. Molta gente pensa che io odi l’Italia per tutto quello che ci ho passato, ma non è vero".

Commenti

venco

Mer, 09/05/2018 - 23:08

Si era mossa Hillary Clinton per assolvere questa assassina.