Ammazzata a coltellate e chiusa nel bagagliaio: fermato noto avvocato

La 31enne Lucia Bellucci uccisa dall'ex fidanzato Vittorio Ciccolini. Il cadavere nascosto nell'auto parcheggiata nel garage della madre

Ammazzata e rinchiusa nel bagagliaio dell'auto. Il cadavere della 31enne Lucia Bellucci, scomparsa da Pinzolo venerdì scorso, è stato trovato dai carabinieri a Verona chiuso nell’auto dell’ex fidanzato. A ucciderla è stato Vittorio Ciccolini, un noto avvocato di 44 anni.

La Bellucci, estetista originaria di Pergola (Pesaro Urbino), era scomparsa dopo essere stata a cena con Ciccolini, in un ristorante di Spiazzo Rendena. Recentemente aveva sporto una denuncia per stalking. I carabinieri l'hanno trovata nel bagagliaio della Bmw che Ciccolini aveva accuratamente parcheggiato all'interno del garage della madre. Secondo le prime analisi della polizia scientifica, la donna è stata ammazzata con due coltellate. L'ex avvocato, che dopo l'arresto è stato portato alla procura di Trento, aveva lasciato alcuni messaggi, anche nello studio legale, in cui chiedeva perdono. Eppure, non appena ha visto i carabinieri che lo cercavano, Ciccolini si è messo a correre ma è stato fermato sui bastioni della città scaligera.

La donna alla fine della scorsa settimana aveva preso alloggio in un paese della val Rendena e oggi si sarebbe dovuta presentare all’hotel Chalet del Brenta a Pinzolo, non lontano da Madonna di Campiglio, dov'era stata assunta come addetta al centro benessere. All’appuntamento però non è mai arrivata. Grande dolore e incredulità nell’albergo dove il direttore e il personale l’aspettavano.

L’iPhone di Lucia, ritrovato vicino alla ferrovia, come se qualcuno l’avesse lanciato per disfarsene, e la descrizione dell’auto sportiva dell’ex fidanzato fatta dai familiari della vittima agli investigatori: sarebbero stati questi indizi a imprimere una svolta alle indagini sulla scomparsa di Lucia. Il 9 agosto la Bellucci e Ciccolini erano stati a cena insieme al ristorante "Mezzo Soldo" di Spiazzo Rendena (Trento), e i testimoni avevano visto la coppia allontanarsi a bordo della vettura sportiva del legale, la stessa descritta dai familiari della trentunenne ai carabinieri che dalle Marche hanno collaborato alle ricerche. A dare l’allarme sulla scomparsa della giovane era stato il direttore dello Chalet del Brenta, titolare di un ristorante molto noto dei dintorni di Pergola, "Il Giardino" di San Lorenzo in Campo.

Commenti

angelomaria

Lun, 12/08/2013 - 18:26

vai unaltro avvocato che giustizia storta proprio

Accademico

Lun, 12/08/2013 - 18:45

E adesso questa merdaccia va in galera per 24 ore e poi dopodomani l'esposito di turno lo libera. Sotto un'altra!

icarius

Lun, 12/08/2013 - 18:47

la soluzione per evitare tutto ciò è unica e si chiama carcere, chi fa stalking venga arrestato subito per evitare che faccia danni, spero che la nuova legge vada in questa direzione altrimenti il tiro al bersaglio delle donne non avrà fine

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Lun, 12/08/2013 - 19:26

...Vanno "soppressi", possibilmente prima che commettano il delitto.

vince50

Lun, 12/08/2013 - 20:49

Quando ci renderemo conto che le persone m/f non importa sono SOGGETTI e non oggetti di proprietà,allora forse le cose cambieranno.Nel frattempo si continuarà ad ammazzare chi magari intende percorre altre strade,strada da fare ne abbiamo e anche parecchia.

Giangi2

Lun, 12/08/2013 - 20:59

Chi fa stalking e' un essere pericoloso, se gli fanno capire subito con le cattive che è' meglio fare i bravi allora si possono evitare tragedie come questa

pajoe

Lun, 12/08/2013 - 21:49

La pena di morte è stata abolita, riattivate almeno i lavori forzati per queste bestie, non manteneteli senza fare nulla nelle carceri.

bruna.amorosi

Mar, 13/08/2013 - 09:42

ma no ! la BONGIORNO sbava in tutte le tv che c'è la legge e guarda caso un altra donna viene ammazzata . ma lo so adesso mi salteranno tutti addosso .però questa è la prova che in questo maledetto STATO ci sono TROPPE LEGGI e poche donne che sono capaci di educare i loro figli (maschi e femmine ) al rispetto dei loro simili .hanno sacrificato l'educazione per un lavoro di prestigio( per alcune ) per altre per bisogno ma si sono dimenticate che dietro UN GRAND'UOMO c'è sempre una grande DONNA ..

Nadia Vouch

Mar, 13/08/2013 - 10:10

Per #Giangi2. Magari fosse possibile far capire da subito allo/a stalker. Spesso, l'azione di questi si concentra su persona che è isolata per qualche motivo, familiare o sociale o entrambi. Difficile che i stalker, che sono dei vigliacchi, se la prendano con chi sanno essere protetto. Una donna con un marito o fratello che la difende, difficile venga perseguitata. Una donna sola, è invece una preda ideale. Meno rilevante pare essere invece il dato economico, sia del carnefice che della vittima.

bruna.amorosi

Mar, 13/08/2013 - 11:42

quando un UOMO tratta la donna da principessa è PERCHE' E' STATO EDUCATO DA UNA REGINA ...

Nadia Vouch

Mar, 13/08/2013 - 13:15

Per la signora #bruna.amorosi. Grazie, che stella. Mi vengono in mente figure di donna che, anche nella difficoltà economica, hanno davvero una loro regalità. Brava, signora. Saluti.

bruna.amorosi

Mar, 13/08/2013 - 14:36

NADIA VOUCH sa cosa le dico ? io ho preso l'esempio di mia SUOCERA .DONNA degna di tale nome .ed i figli si comportano da UOMINI .io scusi la modestia ,con i miei 4 figli ho fatto la stessa cosa .certo i tempi sono cambiati ieri i maschi non cambiavano le fasce ai figli ma sia mio marito che oggi i miei figli se c'è bisogno sono lì pronti saro' stata fortunata .ma sa quale era il motto di casa nostra quando c'erano e ci sono discussioni (siamo umani ) LE DONNE NON SI TOCCANO NEANCHE CON UN FIORE ..